News

Ancora uno sciopero dei benzinai in autostrada: questa volta dal 23 al 25 giugno 2015

Ad incrociare le braccia i gestori delle aree di servizio appartenenti a Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa Confcommercio

Dalle 22 di martedì 23 giugno alle 22 di giovedì 25 giugno 2015 i benzinai in autostrada saranno nuovamente in sciopero: ad incrociare le braccia saranno sempre i gestori appartenenti alle associazioni di categoria Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa Confcommercio.

«La decisione» – si legge in una nota congiunta delle tre Federazioni – «è conseguenza diretta ed inevitabile dello strappo operato dai concessionari che, in pendenza di una decisione definitiva del TAR – al quale proprio in questi giorni il MIT deve consegnare i piani di ristrutturazione della rete – sulla legittimità degli Atti di indirizzo governativi e soprattutto con un Tavolo di concertazione avviato dai Ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti e dello Sviluppo Economico, hanno inteso unilateralmente avviare le procedure di gara pubblicando i bandi».

«Bandi di gara» – prosegue il comunicato – «costruiti secondo schemi che contrastano direttamente con le norme vigenti e conservano privilegi e lucrose rendite di posizione – in termini di pedaggi e royalty – che in questi anni hanno prodotto un decadimento verticale della qualità del pubblico servizio offerto all’utenza oltreché un livello dei prezzi dei carburanti e del servizio di ristorazione più alti d’Europa ad evidente danno dei consumatori e dei gestori stessi»

Area di servizio

IP Premia: la raccolta punti anche per il self-service

Auto ecologiche: benzina e diesel a confronto, ecco quelle a più basse emissioni

Pompa di benzina quasi a fuoco

Carburante: come consumarne meno

Incendio in autostrada