News

smart electric drive, la gamma a zero emissioni conquisterà i grandi centri urbani

Ecco i vantaggi che possono offrire le smart fortwo, forfour e fortwo cabrio alimentate da motore completamente elettrico

di Francesco Irace -

Non è un caso che smart abbia scelto Roma come sede dell’anteprima italiana della quarta generazione di smart electric drive. È infatti proprio dalla Capitale che ha avuto inizio il percorso ecosostenibile intrapreso dal marchio nel 2008 – con l’introduzione della prima city car completamente elettrica – che prosegue oggi con una gamma a zero emissioni ricca e completa: smart è, infatti, l’unico marchio al mondo ad offrire sull’intera gamma (fortwo, forfour e fortwo cabrio) la scelta della motorizzazione 100% elettrica.

La performance giusta per “dominare la città”

Riconoscibile tendenzialmente dalla consueta cellula di sicurezza tridion e dagli alloggiamenti dei retrovisori esterni verniciati nell’esclusiva tonalità electric green (ma è disponibile anche in tante altre colorazioni), nonché da un equipaggiamento interno molto ricco, la nuova smart electric drive monta un motore elettrico capace di generare 81 CV e 160 Nm di coppia: la potenza giusta, a tratti anche sorprendente, per potersi muovere in città con un ritmo vivace e piacevole. Perché è proprio il centro urbano il terreno ideale della nuova city car elettrica.

A chi conviene?

L’autonomia di circa 160 km – variabile in funzione di alcuni fattori come andatura e utilizzo del climatizzatore – la rende infatti perfetta per l’uso cittadino, soprattutto considerando che mediamente un cliente smart percorre 30/35 km al giorno e lo fa per i tradizionali spostamenti casa-ufficio. Dunque, a chi conviene la smart elettrica? Proprio a quelli che si spostano nelle grandi città (Milano, Roma e Firenze ad esempio) e sono costretti ad entrare e parcheggiare nelle aree a traffico limitato. Bene in questo caso il beneficio garantito dalla gamma elettrica di smart può superare i 3.000 euro annui: è vero che rispetto alla versione a benzina c’è da sostenere un costo d’acquisto ben superiore, ma va registrato un risparmio importante su bollo (gratis per i primi cinque anni), parcheggio (gratis), premio RCA (ridotto), pedaggio delle ZTL (gratis), manutenzione ordinaria e tanti altri aspetti che di fatto abbattono notevolmente il costo “complessivo” della vettura.

Piacere di guida inaspettato

Insomma con la nuova gamma smart electric drive si riesce a combinare l’agilità tipica di smart a una guida a zero emissioni locali. Per capire realmente quanto sia piacevole guidare una smart elettrica bisogna solo provarla: non basta fidarsi delle parole di chi lo racconta (comprese le mie). La spinta del propulsore elettrico è impressionante, consente di muoversi in città con una disinvoltura strabiliante. L’autonomia permette anche di spingersi un po’ oltre le mura urbane, mentre il piacere di godersi il paesaggio, magari a bordo della versione cabrio accompagnati solo da un leggero sibilo, ha un fascino destinato a crescere nel corso degli anni. Se proprio devo trovare due difetti, non farei certo riferimento all’autonomia, che va più che bene per quella che è la destinazione d’uso di quest’auto: dunque, dico volante non regolabile e navigatore migliorabile. La nuova generazione di smart electric drive è disponibile con prezzi a partire da 23.819 euro per la fortwo, 27.160 euro nella versione cabrio e 24.559 per la versione a quattro porte forfour.