• pubblicato il 30-12-2015

Le 5 migliori auto sportive diesel

di Francesco Neri

Non c’è bisogno di diventare i migliori amici dei benzinai per possedere un’auto sportiva, esistono auto a gasolio in grado di dare grandi soddisfazioni alla guida

Quest’anno abbiamo avuto per le mani un sacco di vetture veloci, tutte estremamente divertenti quando si trattava di andare forte, ma la verità è che l’80% del tempo lo si passa andando piano in città o in statale, e lì desiderereste un diesel ardentemente.

Prendiamo per esempio la Golf R: una vettura velocissima e pratica, ma consuma quanto una Ferrari anche andando a 30 km/h.
Fortunatamente, però, in listino ci sono alcuni modelli a gasolio (ebbene sì) che offrono parecchio divertimento senza consumare come petroliere. Fino a pochi anni fa i motori diesel erano riservati a trattori e camion, ma i propulsori che troviamo oggi sotto alcune vetture hanno poco da invidiare ai motori a benzina. Vediamo insieme quali sono i migliori modelli diesel sul mercato che non vi faranno rimpiangere una sportiva con motore a benzina.

Peugeot 308 GTD

La 308 è una delle Peugeot più riuscite degli ultimi anni. Il suo telaio è rigido e reattivo e lo sterzo piccolo da videogame la rende agile e divertente anche nella versione 1.6 diesel. I francesi, però, hanno avuto un’ottima idea e hanno pensato di regalarci una versione con un 2.0 litri diesel da 180 Cv e  400 Nm di coppia, contro i 205 cv e i 285 Nm di coppia della versione GT 1.6 turbo benzina. L’assetto e la gommatura di queste due versioni sono le stesse, ma la variante a gasolio compensa la mancanza di quei 20 CV con una coppia maggiore, e soprattutto con un consumo di 25 km/l nel ciclo combinato.

Volvo V40 D4

In Italia se ne sente parlare fin troppo poco, ma Volvo costruisce grandi automobili. Ho avuto il piacere di provare la V40 in diverse sue varianti e sono rimasto colpito dal telaio e dallo sterzo di questo mezzo. La versione D4 da 190 Cv e 400 Nm di coppia spinge come un treno e ha un appoggio in curva tale da stonare con la filosofia di “auto sicura e tranquilla” di Volvo. Ottimo anche il cambio manuale.

Golf GTD

Ebbene sì, anche in questo caso - come per la Peugeot - la versione a gasolio della compatta sportiva tedesca per eccellenza offre innumerevoli vantaggi. La Golf GTi non è mai stata una sportiva estrema, ma un’auto sfruttabile tutti i giorni in grado di regalare divertimento quando incontra una serie di curve. La GTD porta la sfruttabilità della Golf ad un livello superiore: il merito va al 2.0 TDI da 184 CV e 380 Nm, un propulsore che spinge davvero forte. La trasmissione DSG a 6 rapporti, poi, farà sembrare la GTD ancora più veloce.

Mini Cooper SD

Non è una novità che la Mini sia un’auto divertente da guidare anche nelle sue versioni più basic. Con ‘ultima generazione, la Cooper ha perso un po’ di quella sua rigidità e immediatezza che l’ha sempre contraddistinta, ma rimane comunque una delle migliori compatte in commercio. Se la versione SD avesse il sound della versione S a benzina, non ci sarebbe partita. Il 2.0 litri BMW spinge la Mini in avanti senza apparente sforzo, forte dei suoi 170 Cv e ben 360 Nm di coppia.
Non avrà il sound del 2.0 turbo benzina, ma offre lo stesso divertimento, più coppia e non consuma come un Boing 747.

BMW 125d

Dopo aver provato una BMW125d, è difficile trovare di meglio. L’unica compatta a trazione posteriore (ancora per poco) monta uno dei diesel migliori in circolazione. Il suo 2.0 litri twin scroll eroga 218 Cv e 450 Nm di coppia, e spinge con una regolarità e una progressione degni di un motore aspirato.
Lo sterzo è preciso e diretto, e basta staccare l’elettronica per divertirsi a mandare in fumo le gomme posteriori. La 125 d passa da 0 a 100 Km/h in 6,3 secondi ed è disponibile con due cambi eccezionali: un manuale a sei marce e o ZF a 8 marce automatico.
È lei la nostra vincitrice.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Le 5 migliori auto sportive diesel

L'opinione dei lettori