• pubblicato il 16-01-2012

Audi S5, da 0 a 100 in 4,9 secondi

di Stephen Dobie

Sotto il cofano c'è un V6 3.0 con compressore.

VALUTAZIONE
3/5

Squadra che vince non si cambia: all’Audi devono averla pensata così quando, a quattro anni dal debutto della A5, hanno deciso di rinnovarla un po’. E visto il successo di vendite della A5, inclusa la più sportiva S5, le modifiche apportate sono davvero minime, perlomeno esternamente. I fari sono stati migliorati, le astine delle frecce sono diverse e l’airbag al volante ha un coperchio rotondo.

Le vere modifiche sono sottopelle: ci sono nuovi settaggi per molle e ammortizzatori e il motore adesso ha l’induzione forzata (su ogni modello della gamma a parte l’RS5). Questo significa che la S5 che abbiamo provato ha sacrificato il V8 4.2 aspirato per sostituirlo con un V6 3.0 da 333 CV preso dalla S4 berlina. Le ragioni di questo trapianto d’organi sono ovvie: rispetto al V8 il nuovo motore consuma meno nel ciclo combinato, portando il totale a 12,3 km/l con un’incredibile riduzione delle emissioni rispetto alla vecchia S5 con il cambio manuale. Il doppia frizione a sette marce adesso è l’unica scelta possibile. Motore e cambio funzionano benissimo insieme. Il V6 sale fino ai 6.000 in maniera incredibilmente lineare e il suo passo è puntualizzato da cambiate a malapena percepibili. È rapidissima e nonostante non sia potentissimo il nuovo V6 è più rapido di 0,2 secondi nello 0-100 rispetto al vecchio V8 e più lenta di soli 0,3 secondi rispetto alla RS5.

Alla guida poi ispira molta più fiducia della cugina RS. Il nuovo servosterzo è stato introdotto sostanzialmente per ridurre ulteriormente le emissioni ma non è male. Anche se è un po’ artificioso, con i settaggi del Drive Select in Dynamic è sostanzioso e vi trasmette tanta fiducia nel grip anteriore.

Questo significa che si può infilare la S5 in curva con la massima precisione e poi spingerla dall’altra parte aprendo il gas senza paura, anche grazie alla trazione quattro che permette di uscire di curva sfruttando il posteriore mentre il differenziale sportivo distribuisce la coppia tra le ruote posteriori. Sulle lisce strade spagnole scelte dall’Audi per il lancio della S5, la guida è composta, ma le eventuali sconnessioni penetrano fino all’abitacolo. Ma per dare un giudizio definitivo dobbiamo aspettare di provarla sulle strade colabrodo del Regno Unito.

Con quella potenza e quel prezzo, la S5 si colloca più vicino alla BMW 335i che alla M3 e dinamicamente è all’altezza della prima ma un po’ meno divertente della seconda. Però ha una bella linea, è un’auto di qualità ed è più simile alla grintosa S4 che alla dimessa RS5. E poi il V6 ha un fantastico sound.

SCHEDA TECNICA
  • Motore
    V6, 2.995 cc
  • CO2
    190 g/km
  • Potenza
    333 CV @ 5.500 giri
  • Coppia
    440 Nm @ 2.900 giri
  • 0-100 km/h
    4,9 secondi (dichiarati)
  • Velocità
    250 km/h (autolimitata)
  • Prezzo
    62.651 €
  • In vendita
    adesso
Audi S5, da 0 a 100 in 4,9 secondi

L'opinione dei lettori