• pubblicato il 24-02-2016

Auto sportive usate: Audi R8

di Francesco Neri

La supercar della Casa dei Quattro Anelli compie otto anni, e gli esemplari V8 si trovano usati al prezzo di un’Audi A4 nuova ben accessoriata.

Mi ricordo come se fosse ieri la prova su strada dell’Audi R8 sulla mia rivista di auto preferita, come pure la prima volta che l’ho vista dal vivo, al Motorshow di Bologna. La barra in carbonio laterale che taglia l’auto in due è un dettaglio che mi ha sempre fatto impazzire e che purtroppo non ha avuto seguito sulla nuova generazione di R8.
Curiosando sui siti di auto usate abbiamo constatato che ci si può portare a casa un’Audi R8 in buone condizioni con 50 - 60mila euro, nella versione V8..

SPORTIVA QUOTIDIANA

L’Audi R8 non ha solo la presenza scenica di una supercar - di fatto è una Lamborghini Gallardo vestita da Audi -, ma è anche una vettura utilizzabile tutti i giorni. Con questo non sto dicendo che sia pratica come una BMW Serie3, ma non è nemmeno un’incrociatore. Le dimensioni sono tutto sommato contenute e la visibilità è accettabile. Anche gli ammortizzatori “fanno volare” la R8 sulle sconnessioni, mentre gli interni sono comodi e rifiniti con cura.

UN CUORE V8

Dietro i due sedili anteriori dell'Audi R8 pulsa il V8 4.2 litri aspirato della (ormai vecchia) Audi RS4 da 430 CV di potenza e 430 Nm di coppia disponibile tra 4.500 e 6.000 giri.
La spinta non è una di quelle da togliere il fiato, ma l’allungo fino a 8.000 giri è entusiasmante e i kg in meno rispetto alla versione equipaggiata con il 5.2 litri V10 rendono la versione V8 più agile e equilibrata.Lenta non lo è di certo: la R8 prima serie passa da 0 a 100 km/h in in 4,3 secondi e tocca una velocità massima di 300 km/h..

GUIDABILITà

Nonostante sul cofano siano impressi i Quattro anelli della Casa di Zuffenhausen, l’Audi R8 fa storia a sé. Il suo carattere e la sua guidabilità sono lontani dal concetto di “trazione Quattro”. Infatti, nonostante la trazione integrale, la potenza viene trasferita principalmente all’asse posteriore, tanto da rendere l’auto sovrasterzante e…tremendamente divertente.
Stesso discorso vale per sterzo e telaio: diretto e ricco di feedback il primo e cucito addosso e affilato il secondo, il tutto impreziosito da un cambio manuale con griglia ad “H” e pomello in alluminio; un piacere per occhi e polpastrelli. Volendo si può scegliere anche con il cambio robotizzato R-Tronic, veloce e secco nelle cambiate, ma anche scorbutico alle basse velocità.

PREZZO MODELLI USATI

E qui arriva la parte interessante: tra i 45 e i 65mila euro si trovano un sacco di esemplari in ottime condizioni, a seconda dell’anno e del chilometraggio. Non bisogna lasciarsi spaventare dai Km: il V8 da questo punto di vista è un “trattore”(affidabile), anche se mangia parecchio olio - un difetto tipico del vecchio 4.2 V8 Audi. Meglio scegliere gli esemplari con i tagliandi certificati e possibilmente con il cambio manuale, più affidabili e, perché no, anche più belli da guidare. Ma questa è una questione di gusti.

Modello uno

Modello due

Auto sportive usate: Audi R8

L'opinione dei lettori