• pubblicato il 03-05-2016

Auto sportive usate: Nissan 350 Z

di Francesco Neri

La Nissan 350 Z è una di quelle auto che prendete solo per il gusto di guidare. Cilindrata e superbollo rendono i costi di mantenimento piuttosto alti, ma i prezzi dell’usato sono così allettanti che vale la pena farci un pensierino.

La Nissan 350 Z è un’icona tra le auto sportive, giapponesi e non. È stata una delle sportive simbolo degli anni 2000 e la protagonista di videogiochi quali Need For Speed e Gran Turismo, nonché una delle auto da drift più utilizzate nei campionati mondiali. La sua linea è esotica e japp quanto basta, e nonostante gli anni che si porta sulle spalle è ancora bellissima. Ma la reputazione se l’è costruita grazie al piacere di guida che è in grado di offrire. La sua formula è semplice ma efficace: motore anteriore, trazione posteriore con differenziale autobloccante, cambio manuale con innesti secchi e diretti e ripartizione dei pesi ottimale.

Il motore 3.5 litri V6 eroga 280 cavalli e 353 Nm di coppia, sufficienti a far scattare la Z da 0 a100 km/h in circa 6,3 secondi e farla allungare fino a 250 km/h. La versione restyling è caratterizzata da un leggero lifting, mentre il V6 produce 300 CV di potenza, sufficienti a far scendere il tempo per lo 0 a 100 km/h a 5,8 secondi. Oggi troviamo queste potenze su una Golf R o su una Mégane RS, ma l’esperienza di guida che offre la Nissan è molto più gratificante e coinvolgente.
Seduti dentro la Nissan 350 Z si respira un’aria quasi retrò. Lo sterzo dalla forma strana è abbastanza pesante e comunicativo, mentre il cambio manuale a sei marce ha la leva corta e gli innesti secchi. Il suono del V6 permea l’abitacolo e rende l’esperienza al volante qualcosa di speciale, soprattutto in un periodo storico dove il 2.0 litri turbo è il massimo che puoi trovare sotto il cofano di una sportiva di questa fascia di prezzo.

L’auto è molto ben bilanciata (la ripartizione è 53/47) e questo permette una guida pulita, ma all’occorrenza la Z è capace anche di grandi traversi. Il sovrasterzo è davvero facile e intuitivo da gestire e non è difficile capire come mai sia così utilizzata nei campionati di drifting. La potenza a disposizione è abbondante ma l’erogazione è dolce e lineare. Volendo trovargli un difetto il motore è un po troppo pastoso e manca di rabbia agli alti regimi, ma d’altro canto l’auto così risulta più amichevole e progressiva nelle reazioni.

Sul mercato dell’usato si trovano moltissimi esemplari, anche con pochi km, ad un prezzo davvero allettante. Un modello del 2003 con 50.000 km si trova a poco più di 11.000 euro, mentre i più recenti si aggirano attorno ai 16.000.

L’auto è affidabile e il motore è in grado di percorrere 200.000 km senza problemi; il problema risiede nei costi di manutenzione. Il 3,5 V6 consuma parecchio (ma se si usa come seconda auto non è un problema) e i CV superano di parecchio la fascia del superbollo. Però vale la pena farsi due conti: il prezzo davvero basso di questa vettura potrebbe compensare i costi alti di gestione.

Auto sportive usate: Nissan 350 Z

L'opinione dei lettori