• pubblicato il 17-04-2016

Auto sportive usate - Porsche Boxster

di Francesco Neri

Con l’arrivo della nuova Boxster 718 a quattro cilindri, il modello 987 con il “sei” boxer aspirato è diventato un gioiello ancora più appetibile tra gli usati

La Porsche Boxter è una vettura controversa. Come la Cayenne, si prende il merito di aver salvato la Casa di Stoccarda da periodi economici non proprio felici, ma allo stesso tempo è coperta in qualche modo dall’ombra di sua maestà 911. Non molti sanno però che la Porsche Boxster porta con se un’eredità che è ben più antica della Carrera. La piccola di Casa Porsche infatti è l’auto che più si avvicina alla Porsche 356, la prima vettura della Casa di Stoccarda spider con motore centrale.
Chi non acquista un Porsche per l’immagine (o per il fanatismo della 911), sa anche benissimo che la Boxster offre un piacere di guida che non ha nulla da invidiare alla Carrera.
Con l’arrivo della nuova Boxster 718 con motore quattro cilindri turbo, la 987 con motore sei cilindri aspirato diventerà per certi versi l’ultima di un’era. Se la nuova sarà migliore o peggiore (per ora) non ci riguarda, quello che ci interessa è che sul mercato dell’usato si trovano degli esemplari di Porsche Boxster recenti attorno ai 30.000 euro; il prezzo di una Mazda Mx-5 nuova.

La Porsche Boxster

Per i nuovi arrivati, la Porsche Boxster è una spider a motore centrale  dotata di tetto in tela ripiegabile. È in produzione da vent’anni spaccati e ha sempre montato motori boxer sei cilindri, dalla prima del 1996 con motore 2,4 litri da 204 CV fino ad arrivare alla Boxster Spyder 3,8 litri da 375 CV.
La sua leggerezza, il suo telaio bilanciato e la sua modesta potenza ha conquistato una fetta di ammiratori che mettono al primo posto il piacere della guida, James May compreso.
Stupidamente molti la considerano “la Porsche dei poveri”, per via del cartellino del prezzo che è la metà di una Carrera (o poco più), ma la verità è ben lontana. La Boxster è un’auto dalle grandi doti e dalla linea sexy, soprattutto nella sua ultima versione, dove ha finalmente trovato una propria identità riuscendo a togliersi d’impiccio quel fastidioso paragone con la sorella maggiore.
Sfogliando gli annunci online si trovano diversi esemplari recenti (dal 2010 al 2015) con meno di 60.000 euro attorno ai 30.000 euro. La maggior parte sono Boxster 2.9 da 256 CV, ma si trovano anche tante Boxster S da 310 CV con tre o quattromila euro di differenza.

Il sei cilindri Porsche è un trattore, nel senso buono del termine: consuma poco ed è uno dei propulsori più affidabili di sempre. Anche la meccanica è molto affidabile e, essendo una spider, c’è buona probabilità che non sia stata consumata in pista senza pietà. Badare bene invece alla capotte, la parte più delicata.
Lasciate stare gli esemplari con il PDK, il manuale a sei rapporti è strepitoso (meglio del sette rapporti della Carrera) e riuscirete anche a risparmiare qualche euro.

Auto sportive usate - Porsche Boxster

L'opinione dei lettori