Auto Sportive

Auto Sportive usate: Porsche Carrera 997

Linea senza tempo, meccanica affidabile e emozioni pure. Cosa c’è di meglio?

di Francesco Neri -

C’è poco da fare: la Porsche Carrera è una delle migliori sportive sul mercato. La sua linea così personale, la sue dimensioni contenute, la sua versatilità e l’accessibilità delle sue prestazioni la rendono una vettura davvero unica. Se poi pensiamo che i tedeschi sono cinquant’anni che continuano a perfezionarla, allora non c’è da stupirsi. Le Carrera sono anche tra le vetture più vendute nel mercato dell’usato: oggetti per collezionisti e prede appetibili per ogni appassionato. Le cifre non sono per niente proibitive (a meno che non andiate sui modelli speciali), così come i costi di mantenimento.

ALLA GUIDA DELLA 997

La Porsche Carrera 997 è un salto avanti notevole rispetto alla 996 in termini di guidabilità, ma richiede comunque rispetto. La sensazione, quando si va forte, è che le ruote anteriori si sollevino da terra, ma è solo una sensazione. Una volta fatta l’abitudine però si accorge che la 997 è un’auto davvero facile da guidare: il motore posteriore assicura una trazione immensa e non ci sono dubbi che potrebbe tranquillamente sopportare il doppio della cavalleria. La 997 dotata di motore 3,6 è più vuota ai bassi regimi rispetto alla S 3,8, ma nella parte alta del contagiri mostra più entusiasmo e maggiore rabbia. In entrambi i casi la potenza non è sorprendente (una Golf R da 300 CV impressiona di più), ma l’erogazione, il modo in cui prende di giri e il sound sono commoventi. Il sei cilindri boxer Porsche possiede una gamma di suoni unica, che va dal rauco e metallico all’urlo sguaiato che cresce di pari passo con la spinta sulla vostra schiena. Ma la sensazione più bella che trasmette la 997 è quel senso di armonia tra tutti i componenti (cambio, motore, sterzo e telaio) unito al senso di compattezza e agilità di una berlina qualsiasi. È una sportiva che può essere davvero utilizzata tutti i giorni, merito anche dei consumi accettabili (si riescono a fare i 10 km/l) e della buona visibilità. Anche in città, con la pioggia, nel traffico cittadino e con il freddo glaciale, la 997 è un bel posto in cui stare.

LA 911 DA SCEGLIERE

Sul mercato dell’usato ce n’è per tutti i gusti e in questo momento è la Porsche Carrera 997 quella con il prezzo più interessante. La linea della 997 è ancora molto attuale e come guidabilità dice ancora la sua, risultando per certi versi “più 911” delle nuova generazione 991. Il motore a sbalzo infatti si sente ancora parecchio (anche se non vi fa prendere spaventi come sulla 996) e il muso sembra galleggiare in accelerazione, ma lo sterzo idraulico regala un feedback decisamente migliore rispetto al più moderno elettrico. La Carrera 997 è anche la prima 911 ad essere venduta in versione standard ed S (oltre alle solite declinazioni Turbo, GT3, Cabrio…). La “base” ha un motore boxer 3,6 da 325 CV, mentre la S monta un 3,8 da 355 CV e una carrozzeria più bombata. Un buon esemplare con meno di 80.000 km costa sui 40.000 euro e la differenza di prezzo tra le due versioni è poca (circa 2.000 euro), mentre per la versione Cabrio ci vogliono circa 5.000 euro in più. La Carrera 4S costa un po’ di più (circa 4.000-5.000 in più della S) in più ma è anche quella che tiene meglio il valore, oltre ad essere la più richiesta. Inoltre meglio optare per esemplari dotati di cambio manuale, più affidabili e più divertenti da guidare.

Le versioni successive al 2008 godono di un restyling estetico (si riconoscono dai fari a LED posteriori) e di un motore dotato di iniezione diretta di benzina, con un conseguente aumento di potenza di 20 CV perla Carrera base e di 30 CV per le versioni S e 4S. Il look della Mk2 risulta decisamente più moderno (anche negli interni), ma la differenza di prezzo è tanta.

Auto Sportive

Legendary Cars - Vector W8

Rara quanto un unicorno, la Vector W8 è stata una delle auto più veloci del mondo

Auto Sportive

Auto sportive - Le 5 migliori del 2016

La nostra classifica delle migliori auto sportive del 2016