Auto Sportive

Ferrari 550 Maranello, la miglior GT del Cavallino

La Casa di Maranello è sempre stata brava a costruire le GT, ma con la Maranello ha toccato l’apice

di Francesco Neri -

Il cofano lungo, la presa d’aria gigante, la linea sportiva ma elegante, e un suono da pelle d’oca. La Ferrari 550 Maranello è una macchina stupenda, c’è poco da dire, nonché erede della Ferrari Testarossa (F512 M per essere precisi). In realtà la 550 c’entra ben poco con la 512 e spiritualmente si avvicina molto di più alla Ferrari 365 GTB4 Daytona, anch’essa con motore anteriore. Quando la 550 vide la luce, nel 1996, il design di Pininfarina ammaliò tutti: c’è una spaccatura netta con il design spigoloso ed eccessivo degli anni ’80 e l’aerodinamica curata (ci sono volute ben 4.800 ore di galleria del vento) ha permesso alla 550 di ottenere uno strepitoso coefficiente aerodinamico di 0,33.

UN CUORE A 12 CILINDRI

Lo schema transaxle della Ferrari 550 Maranello (con in motore anteriore e il cambio in blocco col differenziale posizionato al posteriore) le conferisce un bilanciamento dei pesi ottimale. Il V12 5,5 litri è longitudinale e ha un angolo tra le bancate di 65 gradi. Con 485 CV a 7.000 giri e 570 Nm di coppia, di potenza ce n’è abbastanza per divertirsi, anche per gli standard di oggi. La trazione naturalmente è posteriore e il cambio è un manuale a 6 marce a innesti frontali. Questo significa che la guida è fisica, pura, ma anche estremamente appagante. Questo anche grazie ad un telaio a tubi d’acciaio saldati e ad una carrozzeria in lega leggera che contribuiscono a rendere l’auto più rigida e agile tra le curve. La velocità della Ferrari 550 Maranello è ancora oggi notevole: 0-100 km/h in 4,4 secondi e 320 Km/h di velocità di punta infatti sono numeri di tutto rispetto per un’auto vecchia di vent’anni.
Ma quello che conquista ancor di più è il rumore del dodici cilindri: una sinfonia di suoni che passa da rauco e profondo al minimo fino a diventare un latrato selvaggio a 7.500 giri.

USATO DA COLLEZIONE

Fino a una decina di anni fa la Ferrari 550 Maranello si trovava “a buon mercato”, e con questo intendo circa 65-70.000 euro. Già, mica bruscolini. Ma le Ferrari hanno il brutto vizio di salire di valore col tempo e oggi un esemplare di 550 in buone condizione vale circa 100.000 euro. Ma ne vale davvero la pena.

Auto Sportive

Seat Leon Cup Racer, la prova in pista

Abbiamo guidato la Leon Cup Racer che corre nell’omonimo monomarca, e l’abbiamo fatto in gara

Auto Sportive

Auto Sportive - Top 6 icone sportive giapponesi

Quali sono le migliori sportive nipponiche mai costruite? Ecco la nostra top 6