• pubblicato il 24-11-2015

Lamborghini Huracán LP-580, una delle "Lambo" migliori di sempre

di Francesco Neri

Il motore V10 aspirato e la sola trazione posteriore rendono la nuova Lamborghini Huracán LP-580 una delle supercar più desiderabili di sempre

Huracán LP-580, probabilmente la Lamborghini migliore degli ultimi dieci anni. Ma partiamo da un po’ più indietro. Non è un caso che la Lamborghini Gallardo sia stata la Lamborghini più venduta nella storia. Con 14.022 unità vendute è senza dubbio l’auto più di successo uscita dai cancelli di Sant’Agata bolognese.

Il fatto di essere “piccola” l’ha resa molto più agile della sua sorella maggiore dell’epoca, la Murcielago, e molto più sfruttabile nell’utilizzo quotidiano.
La prima versione montava un motore 5.0 litri V10 da 500 cv e 500 Nm tondi in grado di eclissare i 400 Cv erogati dal V8 della Ferrari 360 Modena; ma malgrado la potenza e le indubbie qualità di guida, la Lambo è sempre stata più “rozza” delle sue rivali italiane. D’altronde, le Lamborghini non hanno una storia in F1e non millantano tecnologie all’avanguardia e motori sovralimentati con turbo-lag inesistenti (non esistono Lamborghini turbo).

Ma l’idea di Lamborghini non era quella di fare concorrenza spietata sul campo tecnologico a Ferrari, era semplicemente quella di offrire qualcosa di diverso.
La mia impressione però, è che la Ferrari abbia perso qualcosa lungo la strada, magari intimorita dall’ombra McLaren che incombe con vetture dalle performance incredibili pronte a rubare clienti.

Intendiamoci, le Ferrari sono vetture incredibili, dinamicamente perfette, esteticamente bellissime e tecnologicamente futuristiche. Le Lamborghini però, oggi più che mai, continuano a proporre prodotti diversi e la Huracán LP 580-2 ne è il perfetto esempio.
La “baby lambo” della Casa monta ancora un grande e grosso motore aspirato V10 da 5,2 litri e sviluppa 580 Cv e 540 Nm, 30 cv e 20 Nm in meno rispetto alla Huracán standard, ma dalla sua ha una chicca speciale: la sola trazione posteriore.

La Huracán, come la Gallardo, è sempre stata apprezzata per la sua efficacia, ma allo tempo anche criticata dai puristi per la sua tendenza al sottosterzo.
Non è la prima volta che in Lamborghini affrontano questo problema, la Huracán LP 580-2, infatti, è la naturale discendente della Gallardo LP 550-2 Balboni, anch’essa dotata di sola trazione posteriore.

L’ultima arrivata tra i tori scatenati perde la trazione integrale e 33 kg di peso, oltre che a 30 cavalli di potenza. Voci di corridoio dicono la diminuzione di potenza è dovuta dal fatto che la perdita di due ruote motrici renda addirittura più veloce la Huracán, e questo sarebbe un bel problema per la pubblicità del sistema 4WD, quindi si è scelto di depotenziare il motore in modo di livellare le prestazioni delle due vetture. Rimane, invece, il cambio a sette rapporti a doppia frizione con paddles al volante, al contrario delle Gallardo Balboni che era venduta esclusivamente con il cambio manuale.

Detto questo, dopo le critiche di “Audi” travestita che son state mosse alla Huracán, la LP 580-2 è più che benvenuta nell’Olimpo delle supercar, dato che i grossi motori aspirati sono sempre più rari, e le auto trazioni posteriori sono sempre le più pure.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Lamborghini Huracán LP-580, una delle "Lambo" migliori di sempre

L'opinione dei lettori