Auto Sportive

Mercedes Classe S 63 AMG: lusso veloce

Con la nuova Mercedes Classe S arriva anche la nuova versione 63 AMG da 612 CV

di Francesco Neri -

Le super-berline sportive hanno sempre esercitato un grande fascino su di me. Sono auto per chi vuole tutto: comfort, lusso, immagine, ma anche una quantità sfacciata di cavalli.
Il reparto AMG nel trasformare pacate berline in missili terra-aria è sempre stato maestro. Anche se, bisogna ammettere, fino ad una quindicina d’anni fa le versioni AMG erano brutalmente veloci sul dritto, ma poco raffinate tra le curve. Negli ultimi anni questa caratteristica è dissipata lentamente e ora le berline siglate con queste tre letterine sanno il fatto loro anche quando la strada comincia a contorcersi. Varrà lo stesso anche per la una Mercedes Classe S?

MENO LITRI, PIÙ POTENZA

Downsizing ormai è una parola che non spaventa più. Il V8 4,0 litri AMG che sostituisce il V8 5,5 litri sotto il cofano della Classe S 63 AMG è una vera forza della natura. È proprio lo stesso che troviamo sulla AMG GTS, ma qui la potenza è stata portata a 612 CV (27 in più rispetto alla S 63 AMG precedente) mentre la coppia mostruosa è di 900 Nm. Nonostante la S 63 AMG pesi più di due tonnellate, scatta da 0 a 100 in 3,5 secondi e raggiunge i 250 km/h (auto limitati) in molto poco tempo; lo so perché l’abbiamo guidata sulla Autobahn tedesche (senza limiti di velocità), oltre che sulle stupende strade di montagna che vanno da Zurigo al Baden Wüttenberg. La Mercedes S 63 AMG poi ha di serie la trazione integrale 4MATIC+, efficacissima nel mettere a terra tutta quella potenza, ma allo stesso tempo abile nel fornire una dinamica da trazione posteriore. A questo si aggiungono il cambio automatico AMG SPEEDSHIFT MCT a 9 rapporti, le sospensioni Airmatic attive e il Dynamic Select che permette di modificare il set-up della vettura.

INCROCIATORE SPORTIVO

La Mercedes Classe S è un salotto viaggiante anche nella versione AMG, comoda anche nei settaggi più sportivi. Esteticamente troviamo delle prese d’aria più accentuate sul frontale rispetto alla precedente versione, mentre al posteriore troviamo un paraurti più aggressivo. Tutto sommato però è la più discreta delle AMG, e se non fosse per la targhetta “V8 Biturbo” sulla fiancata sarebbe facile scambiarla per una versione paciosa. Il rumore però la tradisce. Il V8 4,0 litri biturbo ha un ruggito davvero selvaggio: scoppia, spara e fa la voce grossa, soprattutto da fuori.

Dentro invece, nonostante gli scarichi sportivi attivati (c’è un pulsante anche per questo) il sound è piacevole, coinvolgente, ma ovattato. L’auto è così ben insonorizzata da privarvi di una buona fetta di rabbia acustica dell’otto cilindri; ma d’altronde è una Classe S, e il cliente (in teoria) vuole questo. Stesso discorso vale per l’accelerazione: spinge forte, questo è poco ma sicuro, ma il senso di velocità è appannato dall’incredibile comfort della Classe S, e solo quando buttate l’occhio sul tachimetro capite quanto in realtà questa S sia veloce. Sulla strade di montagna e in modalità Sport+ sfodera una compostezza disarmante. In uscita dalle curve strette si aggrappa con forza e raramente scivola con il posteriore, mentre il cambio è puntuale e veloce come i migliori in circolazione, addirittura brusco quando si fa sul serio.

PIÙ SICURA CHE ECCITANTE

Quello che manca sostanzialmente è il coinvolgimento delle sorelline E e C. Non è una critica, è un dato di fatto. La S è più comoda, silenziosa e pesante. Di conseguenza la frenata non ispira troppa fiducia (è potente, ma il mordente viene a mancare presto), lo sterzo è un po’ distaccato e l’auto è stabile ma poco propensa a giocare. Non voglio essere frainteso: per pesare due tonnellate e contenere tutta quella tecnologia è agile e sia guida incredibilmente bene, ma nonostante questo dà il meglio di se in autostrada o alle andature medie, dove si può gustare l’infinita accelerazione del V8 AMG. Com’è giusto che sia.

CONCLUSIONI

La Mercedes Classe S 63 AMG 2017 è più veloce e lussuosa che mai. Non è la più sensuale e la più selvaggia tra le super-berline, ma di sicuro non le mancano potenza e gadget tecnologici. Il V8 4,0 litri è all’altezza (e pure meglio) del vecchio 5,5 litri, con una colonna sonora ancora più sgarbata. Un sound che cozza con il lusso e l’eleganza del mezzo. Non sarà la più “giocosa” del suo campo, ma in quanto a velocità – e a sicurezza – non è seconda a nessuna.
Il prezzo della S 63 AMG 4MATIC Lunga parte da 175.590 euro.