• pubblicato il 20-10-2015

I migliori strumenti musicali

di Francesco Neri

Una classifica dei migliori sound delle vetture stradali, dal quattro fino al dodici cilindri

Qualcosa è andato perso nel mondo delle auto sportive, e quel qualcosa è la varietà canora.

Non vorrei sembrare sempre malinconico, ma vorrei tornare indietro di 10 anni e analizzare la situazione: Clio Rs 182 cv con motore 2.000 aspirato, Subaru Impreza STi 2.500 cc turbo, Lancer EVO IV 2.000 cc turbo, Golf R32 con un meraviglioso 3.200 V6, Alfa 147 GTA sempre con un 3.2 V6. E poi Honda S2000 (con un V-Tec clamoroso), TVR Sagaris con un sei in linea 4.000 cc, BMW M3 E46 - aspirata - e M5 con motore V10, sempre aspirata. Questi sono solo alcuni esempi di “strumenti musicali” sempre più rari da vedere (e sentire), e non riesco neanche più ad immaginare un concerto del genere.

Oggi si può scegliere tra 1.6 turbo, 2.0 turbo, se va bene 3.0 turbo e se va benissimo V8, rigorosamente turbo. Possono lavorare di scarico quanto vogliono, studiare i flussi d’aria migliori, far passare il suono del motore attraverso le casse, ma non potranno mai raggiungere le doti canore dei bei tempi che furono.

La colpa non è solamente delle turbine che rendono il suono più soffuso, ma anche dei catalizzatori, delle valvole di scarico e dei pulsanti “sport”. Per questo motivo una 488 GTB non suonerà mai come una F40.
Per rendere giustizia alle vetture dalle migliori dote canore, farò una classifica con un’escalation che parte dai quattro cilindri, fino ad arrivare ai dodici, tralasciando i “tristi” tre, e gli esagerati 16 (Veyron).

Quattro cilindri: Honda Integra Type R.

Il quattro cilindri deve cantare, e per farlo deve vedere la lancetta raggiungere la zona alta del contagiri. In questo campo, niente ci riesce meglio di un “vecchio” V-TEC. 190 cv a 8.000 giri, un allungo infinito in un crescendo entusiasmante, con gli ultimi 500 giri da brivido. Il miglior “quattro” di sempre.

Cinque cilindri: Audi Sport Quattro stradale.

Tutti abbiamo speso ore su YouTube a vedere i video del leggendario gruppo B, ammirando vetture incredibili e lasciandoci incantare da Walter con la sua Audi Quattro danzare tra la folla a velocità pazzesche. Il 5 cilindri in linea  della versione stradale da 2.133 cm³ sviluppava 307 cv a 6.700 giri, tantissimi per un motore turbo, e la sua melodia era un insieme di fischi, sbuffi e acuti impressionanti. Epica.

Sei cilindri: Porsche 911 GT3 4.0

È stata dura scegliere. Nella sezione 6 cilindri la varietà è così tanta che ci sono volute ore per spulciarle tutte. Dopo una lotta all’ultimo sangue con la M3 E 46, la GT3 nella versione 4.0 (l’ultima a montare il mitico Metzger) si aggiudica una vittoria. Il suo sound rauco e metallico ai bassi ha un enorme quantità di sfumature, e verso la zona rossa del contagiri esplode in un urlo selvaggio e racing ineguagliabile. Pura gioia.

Otto cilindri: Ferrari F355

Perché proprio lei? Partiamo dal presupposto che, di V8 che fanno un brutto suono, non ce ne sono, soprattutto di Ferrari. Ma la F355 ha delle frecce in più al suo arco: è una delle ultime Ferrari V8 con 5 valvole per cilindro (l'ultima è stata la 360) e, per merito anche della cilindrata relativamente modesta, l’urlo acuto e punngente raggiunto dal suo propulsore è non è mai stato eguagliato dai successivi V8 di maranello. Da ascoltare e riascoltare all’infinito.

Dieci cilindri: Porsche Carrera GT

Di vetture a dieci cilindri non ce ne sono molte, e la dolcezza del suono lo rende uno dei più piacevoli e melodiosi da ascoltare, con un timbro davvero inconfondibile. Ma la Carrera GT è un qualcosa di diverso. il suo 5.7 derivato da una vettura da gara di Le Mans non ha inerzia; sale e scende di giri con una rapidità allarmante, ed è capace di acuti da pelle d’oca. Il latrato di cui è capace è sensazionale, e incute timore solo come un motore da corsa è capace di fare.

Dodici cilindri: McLaren F1

Sei litri, dodici cilindri, 600 cv: il motore perfetto. La McLaren F1 si aggiudica il titolo del miglior sound per un V12, anche se il merito se lo prende tutto BMW (per il propulsore, non per la macchina). È difficile scegliere quando tra contendenti ci sono i migliori V12 Ferrari e Lamborghini, senza parlare di Aston Martin e Pagani; ma le infinite sfumature del “dodici” della F1, la sua fame di giri e il suo boato prima del limitatore sono senza eguali. Leggendario.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

I migliori strumenti musicali

L'opinione dei lettori