Auto Sportive

Porsche Boxster 986 2.5 – auto sportive usate

La prima delle Boxster si trova a prezzi interessantissimi, ed è destinata a salire di valore

di Francesco Neri -

La Porsche Boxster 986 compie vent’anni, questo significa che può costare molto poco di bollo e assicurazione; non lasciatevi spaventare però, non è per nulla una vecchietta. Gli anni, non lo nego, si vedono. Forse non a tutti piace quel faro a “uovo rotto” della prima Boxster, ma se qualche anno fa lo trovavo semplicemente superato stilisticamente, ora lo trovo fascinoso. Un po’ come una Mazda Mx-5, la Boxster sta diventando un cult tra le “usate da accaparrarsi”. Con circa 8.000-9.000 euro ci si può mettere in garage un buon esemplare con circa 140.000 km all’attivo. Possono sembrare tanti, ma in realtà il motore 2,5 litri boxer è un vero “mulo” capace di fare 250.000 km senza battere ciglio. Questo perché non è un propulsore molto spinto: la prima Porsche Boxster ha solo 204 CV, comunque sufficienti per lanciarla da 0 a 100 km/h in 7 secondi.
La Boxster non è esattamente un fulmine di guerra, ma suo forte non è mai stata la potenza in rettilineo, quanto il sound del motore, l’equilibrio del telaio e il suo piacere di guida che solo un’auto a motore centrale sa dare. Ad ogni modo, dopo il 2000 è arrivata anche la versione S 3,2 litri da 252 CV (con cambio manuale a 6 marce invece che a 5), ma i prezzi si alzano inevitabilmente.
Va detto però che la prima Boxster è destinata ad aumentare di valore, quindi vale la pena spendere qualcosa di più per un esemplare messo bene: potrebbe essere un buon investimento.

VENTO TRA I CAPELLI

A volte ci si dimentica che la Porsche Boxster offre un’esperienza a cielo aperto. La capote in tela si apre e si chiude in soli 12 secondi, permettendovi di godere a pieno il sound del 6 cilindri.
Questo la rende un’auto adatta ad ogni stagione e situazione. È godibile sia dagli amanti della guida, sia da chi ama soltanto passeggiare. Il volante a quattro razze non è molto bello da vedere (una moda degli anni ’90) ma nasconde uno sterzo diretto, preciso e comunicativo.
La trazione è tanta, troppa per giocare con i sovrasterzi di potenza, almeno sull’asciutto, anche perché la 986 2.5 è sprovvista di differenziale autobloccante.
Ad ogni modo, non bisogna per forza guidare di traverso per godersi una razione posteriore, e la Boxster, sebbene abbia qualche anno sulle spalle, ha le stesse doti di guida e lo stesso bilanciamento delle moderne 718. Se avete qualche soldo da parte…

Ti potrebbe interessare anche

Porsche Boxster, la storia in foto

Top Five Usato: spider sportive a meno di 40.000 euro, quale scegliere