• pubblicato il 06-02-2016

Top 5 auto (non) sportive divertenti da guidare

di Francesco Neri

Non bisogna necessariamente essere al volante di un’auto sportiva per divertirsi alla guida, a volte basta davvero poco. Ecco la lista delle nostre cinque auto che, sebbene non abbiano pretese sportive, sono divertenti da guidare

È possibile divertirsi alla guida senza avere auto dall’indole sfacciatamente sportiva? Certo che sì. Un’auto con tanti cavalli non per forza è un’auto divertente da guidare, e questo è un bene per chi non ha le tasche piene di grano. A (relativamente) poco prezzo esistono delle automobiline in grado di strapparvi grandi sorrisi, costando poco e soprattutto consumando poco.

Suzuki Swift 1.2 VVT L GPL  € 13.700 - 94 CV - 945 kg - 5l/100 km

La Swift 1.2 VVT L GPL? No, non sono impazzito, la Suzukina è divertente come poche altre, anche nella versione 1.2 amica dell’ambiente. La Swift pesa sol 945 kg e vanta uno dei migliori telai del segmento: rigido, reattivo e sovrasterzante quel che basta. Lo sterzo è squisitamente dettagliato e diretto, mentre il cambio manuale a 5 marce ha degli innesti contrastati e meccanici. Quel che sorprende però è il motore 1.2 VVT Suzuki da 94 CV e 118 Nm. Non ho mai visto un milledue capace di un’allungo del genere, davvero. Non che vada forte, ma l’entusiasmo con cui i quattro cilindri rincorrono la zona rossa del limitatore è esilarante.

Ford Fiesta Ecoboost Plus € 13.500 - 105 CV - 1016 kg - 4,6 l/100 km

La Ford Fiesta è sul mercato da un bel po’ di anni - come la Swift, del resto - ma rimane sempre una gran bella macchina. La versione Ecoboost è davvero divertente per aver così poche pretese; il merito va al motore, il vero protagonista. Il piccolo tre cilindri turbo 999 cc Ecoboost eroga 105 CV e 170 Nm, più che sufficienti lanciare la Fiesta ad un’andatura dignitosa sulla strada giusta. Lo sterzo è diretto e comunicativo, l’anteriore saldo e il posteriore vi permette di giocare quanto basta. purtroppo i controlli elettronici non sono del tutto disinseribili.

Renault Clio Diesel 1.5 dCi - € 15.850 - 1071 kg - 75 CV - 3.3 l/100 km

La Renault Clio è più cara delle prime due, ma è anche quella che consuma meno. Il 1.5 dCi è uno dei migliori diesel in commercio e la sua erogazione lineare aiuta nella guida vivace. Il telaio della Renault gode di una bella rigidità strutturale, mentre il setup degli ammortizzatori offre il compromesso perfetto tra sportività e comfort. L’auto si fa maltrattare con piacere, il culo parte in rilascio ma in modo prevedibile e genuino (merito anche del passo lungo), mentre lo sterzo è così preciso e comunicativo da essere degno di un’auto sportiva.

Nissan Juke 1.5 Dci Visia € 19.050 - 1305 kg - 110 CV - 4 l/100 km

Ebbene sì, la Nissan Juke è divertente. Non lasciatevi ingannare dall’aria da SUV disegnato da Picasso, la Juke sfoggia un telaio bilanciato e propenso alla guida sportiva. I 110 Cv non sono molti, ma la Nissan pesa molto meno di quanto non sembri da fuori e i 260 Nm del motore diesel danno una bella mano. Gli ammortizzatori sono rigidi, mentre lo sterzo è pesante e diretto quanto basta, abbastanza da invogliare ad una guida criminale. Volendo si può lanciare l’auto in curva alzando il piede dal gas e provocando un sovrasterzo progressivo e controllabile, cosa che non guasta mai.

Fiat 500 0.9 TwinAir Turbo  € 17.100 - 105 CV - 930 kg - 4,2 l/100 km

La Fiat 500 è un’auto controversa, in grado di dividere le opinioni come poche altre. Il suo telaio potrebbe non essere dei migliori  (è alta, la carreggiata è stretta, il passo è corto, e qualcuno direbbe che tende a copottarsi), ma è un’automobilina dalla forte personalità. Non avrà uno sterzo diretto e la messa a punto del telaio delle altre auto di questo gruppetto, ma il motore 0.9 Turbo TwinAir bicilindrico spinge come un torello. È un motore ruvido nell’erogazione, coppioso ai medi regimi e strozzato agli alti, ma vien voglia di tirargli il collo. Il cambio ha la leva corta e posizionata in alto vicino al volante, una chicca niente male, anche se gli innesti sono un po’ “gommosi”.
Prendetela per la collottola e la 500 vi regalerà momenti indimenticabili.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Top 5 auto (non) sportive divertenti da guidare

L'opinione dei lettori