Ferrari F340 Gullwing
  • pubblicato il 26-09-2011

Ferrari F340 Gullwing: un ibrido tra passato e presente

Un ibrido tra passato e presente

Un tuning ripescato direttamente dal passato ma riprogettato con componenti moderne: parliamo della Ferrari F340 Competizione elaborata dal preparatore nordamericano, texano per la precisione, Gullwing. Il progetto è stato annunciato in occasione del cinquantennale della Ferrari 340 Mexico Berlinetta, risalante al lontano 1952 e a quell’epoca costruita in soli 3 esemplari da competizione per la Carrera Panamericana.

La base di questo tuning nasce dal pianale di un’altra Ferrari, ben più moderna, la 456 il risultato è una vettura dallo spirito inconfondibilmente retrò (con abitacolo molto arretrato e cofano lunghissimo) ma con dettagli all’avanguardia. Esteticamente la F340 Competizione ha infatti un body kit sportivo che comprende un diffusore, uno spoiler posteriore, prese d'aria laterali e uno splitter anteriore.  Sulla fiancata in bella mostra, un tricolore italiano attraversa tutta la vettura longitudinalmente.  Al frontale, invece, la grande griglia ovale, è inserita tra due curiosi gruppi ottici composti da 4 unità a LED rotonde che riprendo gli “occhi” della antenata del passato.

Anche gli interni sono un miscuglio tra passato e futuro con strumentazione Anni ’50 e sedili (senza poggiatesta) in pelle con gusci in carbonio e volante sportivo a tre razze in metallo con una corona in legno.

Sotto questo vestito decisamente originale pulsa un poderosissimo V12 da 476 cavalli abbinato a un cambio a 6 marce manuale. La tecnologia moderna sulla vettura include anche i freni e le sospensioni di ultima generazione.

Ferrari F340 Gullwing: un ibrido tra passato e presente

L'opinione dei lettori