Range-Rover-Evoque-by-Arden---Frontale-basso
  • pubblicato il 16-02-2012

Range Rover Evoque by Arden: pochi ritocchi ma incisivi

Tuning sobrio ma a 360° rivede stile, motore e assetto della Evoque

La maggior parte dei tuning che abbiamo visto del recente Suv Range Rover, la Evoque, non si sono mai spinti oltre semplici dettagli ritoccati, proprio per non stravolgere la linea già esclusiva, pulita e originale del fuoristrada britannico.

Anche questa rivisitazione firmata Arden - preparatore tedesco - va in questo senso mettendo mano però su estetica, meccanica e assetto della vettura.

I ritocchi estetici

Un po’ sopra le righe l’introduzione di grosse barre laterali sotto porta, cromate e forellate. All’interno di queste sono state montate delle strisce a LED che proiettano luce bianca. Per rendere ancora più suggestivo l’effetto luce le barre sono dotate di telecomando che le fa ruotare. Ritocchi un bel po’ meno eccentrici sono stati apportani anche all’anteriore della vettura  dove è stata montata una inedita griglia inferiore in acciaio inox a maglie sottili.

Motore e assetto rivisti

Per quanto riguarda il reparto meccanico, il motore turbodiesel da 2,2 Litri TD4 è stato potenziato attraverso una rimappatura che ha aggiunto 25 CV in più arrivando così a toccare quasi quota 180 CV. In fine la stabilità di guida della Evoque è stata migliorata lavorando sull’assetto con un abbassamento delle sospensioni di circa 30 mm e un ampliamento della carreggiata ottenuto con un kit di distanziali per le ruote.

Range Rover Evoque by Arden: pochi ritocchi ma incisivi

L'opinione dei lettori