• pubblicato il 08-09-2015

Audi R8 RECON MC8 by Potter e Rich

di Junio Gulinelli

La R8 di prima generazione con 950 CV, un tuning all'inglese...

Con la nuova generazione della Audi R8 già introdotta sul mercato c'è chi non molla l'osso e si ostina a “ottimizzare” la prima generazione della supercar dei Quattro Anelli.

È il caso di Potter & Rich, preparatore londinese che ha ribattezzato l'Audi R8 V10 sotto la denominazione di RECON MC8.

Naturalmente le modifiche alla super sportiva tedesca sono molte, rendendola molto più radicale, potente e attraente.

Per cominciare, meccanicamente si è rinunciato alla trazione integrale Quattro, sostituita da una configurazione RWD la cui potenza viene inviata alle ruote attraverso un differenziale a slittamento limitato Drexler Sports, mantenendo comunque la trasmissione S-Tronic a sette rapporti.

L'upgrade al V10 da 5,2 litri (originariamente da 550 CV e 540 Nm) è forse la modifica più impressionante all'Audi R8 di Potter & Rich.

Dopo il trattamento all'inglese, infatti, la potenza sale alla bellezza di 950 CV e 900 Nm ottenuta grazie all'uso di un compressore, alla riprogrammazione della centralina e a numerose modifiche che hanno fatto si che la potenza si moltiplicasse praticamente per due...

Naturalmente il sistema frenante è stato potenziato con un impianto Brembo Motorsport, così come anche il reparto sospensioni con l'introduzione di una KW specifica con sistema idraulico. Per finire il sound risuona ora ancora più cupo grazie al nuovo sistema di scarico Capristo.

TAG

Audi R8 RECON MC8 by Potter e Rich

L'opinione dei lettori