• pubblicato il 18-03-2013

Bentley Continental GT by Anderson

di Junio Gulinelli

Anderson rifà il trucco alla coupé inglese, più potente della versione Speed

Se diciamo Bentley, subito alla mente viene un a parola: lusso. Questa è infatti la caratteristica principale delle auto del marchio inglese.

Ma anche il lato sportivo, da sempre, non è stato trascurato, soprattutto per quanto riguarda i motori potenti con cui vengono equipaggiati i modelli di Crewe.

Ultimamente, poi, la nuova Continental GT si è sbilanciata anche esteticamente verso il lato dinamico, pur sempre mantenendo la classe britsh che le appartiene come prima inconfondibile caratteristica.

Ora, a mettere un po' di pepe alla coupé britannica ci ha pensato il preparatore tedesco Anderson che ha tuneato la Bentley Continental GT dandole un tocco estetico/aerodinamico più radicale e potenziandone il V8.

Fuori e dentro più sportiva

Esteticamente spiccano i nuovi paraurti frontale e posteriore, entrambi in fibra di carbonio. Gli scarichi sono rettangolari e si combinano perfettamente con il diffusore posteriore.

La tinta della carrozzeria è in Hyper Grey Metallic con il cofano motore a contrasto in nero.

I cerchi dal design sportivo a 5 razze da 22 pollici danno il tocco finale sportivo alla Continental GT by Anderson.

Gli interni sono al 100% personalizzabili, a seconda dei gusti del cliente, in questo caso sfoggiano tappezzeria in nero con dettagli in Alcantara e con rifiniture in fibra di carbonio dal sapore racing.

Più cavalli della Contoinental GT SPeed

Meccanicamente parlando, questa Bentley Continental GT raggiunge i 680 CV – più del la versione Speed motorizzata con il W12 – anche se il prepratore Anderson non ha specificato che tipo di modifiche sono state apportate al propulsore per fargli raggiungere questa potenza.

Bentley Continental GT by Anderson

L'opinione dei lettori