• pubblicato il 21-01-2016

BMW M3 (E90): il risveglio del V8 aspirato

di Junio Gulinelli

Il preparatore tedesco MR Car Design “resuscita” la quarta generazione della BMW M3

GALLERY

Il preparatore tedesco MR Car Design “resuscita” la quarta generazione della BMW M3 (E90), ridando una nuova giovinezza alla rimpianta versione dotata del mitico V8 aspirato (la M3 attuale, nella gallery a destra, ha adottato il 6 cilindri in linea turbo).

Il risveglio del V8 aspirato

Il 4.0 litri si risveglia nelle officine di MR Car Design rinvigorito, dopo un trattamento elettronico che ne ha riprogrammato la centralina elevandone la potenza a 450 CV (di serie ne aveva 420).

Anche il sistema di scarico Akrapovic EVO fa la sua parte nel migliorare le prestazioni della vecchia M3 E90 che dopo l'upgrade supera i 300 km/h di velocità massima.

Chassis

La M3 E90 by MR Car Design monta cerchi da 19 pollici gommati con pneumatici Michelin Pilot Sport Cup e distanziatori da 10 mm all'anteriore e da 15 mm al posteriore.

Ritoccato anche il chassis con l'impiego di sospensione coilover firmata KW (Clubsport 2) e un kit di barre stabilizzatrici H&R.

Potenziato, infine, anche l'impianto frenante con dischi da 380x35 morsi da pinze a sei pistoncini su ogni ruota. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

BMW M3 (E90): il risveglio del V8 aspirato

L'opinione dei lettori