• pubblicato il 20-06-2014

BMW Serie 2 Tuningwerk

di Junio Gulinelli

La piccola coupé bavarese pronto pista. 444 CV e soluzioni tecniche racing

La proposta del tuner Tuningwerk GmbH Company è semplice: offrire un “plus” di esperienza sportiva al modello più prestazionale che esiste della BMW Serie 2 (fino al lancio dell'attesissima M2). Come non poteva essere altrimenti, la fibra di carbonio fa il suo atto di presenza sin dal primo istante di questo progetto: labbro inferiore anteriore, diffusore e spoiler posteriori sono realizzati con il leggerissimo materiale e formano parte della dotazione firmata Tuningwerk.

Una voce speciale riguarda il lavoro eseguito sul sistema di raffreddamento dell'olio, ottimizzato per garantire alto rendimento e dotato di un nuovo ventilatore da 850 W. Sotto il profilo tecnico le novità della BMW Serie 2 di Tuningwerk riguardano anche l'aggiunta di una frizione sportiva e un sistema di scarico meno restrittivo con valvola di apertura regolabile che, non solo garantisce un sound migliore, ma anche prestazioni più di livello.

Le pinze dei freni passano a sei pistoncini all'anteriore, con dischi da competizione 350 x 34 mm, mentre il bloccaggio del posteriore resta affidato al sistema frenante BMW Pwrformance. Ottimizzate, inoltre, le configurazioni dei sistemi DSC e ABS. I cerchi in lega leggera, da 18 pollici, pesano solo 7,1 kg all'anteriore e 7,4 Kg al posteriore e sono avvolti da pneumatici Dunlop SportMaxx RT da 325/40 e 265/35.

Il sei cilindri TwinScroll Turbo potenziato fino a 444 CV, con cambio manuale a sei marce, consentono a questa Serie 2 Tuningwerk di raggiungere i 100 km/h da ferma in 4,3 secondi. Con tutte queste modifiche il peso totale non supera i 1.490 kg con deposito del carburante pieno. Il prezzo si aggirerà attorno ai 65.000 euro in Germania.

 
BMW Serie 2 Tuningwerk

L'opinione dei lettori