• pubblicato il 16-12-2013

Ferrari 458 Spider by Capristo

di Junio Gulinelli

La spider di Maranello con "vista panoramica" sul V8.

La Ferrari 458 Spider è la sportiva scoperta di Maranello, una due posti secca decappottabile che ha fatto, e farà, la storia del marchio modenese per la sua linea affascinante e per la sua quasi "perfezione" meccanica e tecnica.

Ma come sempre nel mondo del tuning non basta mai, e anche miti intramontabili come questa sono sottoposti a modifiche che aggiungono un tocco di personalità ed esclusività.

In questo caso il tuner che ha messo el mani sul gioiellino di Maranello è il tedesco Capristo con sede a Sauerland.

Vista panoramica sul V8

La Ferrari 458 Spider by Capristo sfodera un'arma ad effetto: il cofano motore trasparente che mette in mostra il cuore pulsante di questa supercar, il V8 da 4,5 litri, 570 CV e 540 Nm di coppia (nella versione originale).

Oltre a questa “finestra” diretta sul propulsore (dalla quale tra l'altro appare imponente la scritta Ferrari), Capristo ha dotato la spider italiana anche di nuove prese laterali che aiutano a raffreddare ulteriormente il motore, che, con questo “tocco”, guadagna in efficienza riuscendo a sprigionare 25 Nm ulteriori di coppia (565 Nm totali).

Il lavoro di Capristo per la Ferrari 458 Spider ha un costo (relativamente) moderato di 9.800 euro, una spesa ragionevole per chi ha già sborsato quasi 227.000 euro per la “spiderona” modenese.

Ferrari 458 Spider by Capristo

L'opinione dei lettori