• pubblicato il 03-02-2014

BMW i3 e i8 CLR: tuning per le "Green" bavaresi

di Junio Gulinelli

Tuneate le "i" bavaresi. Per ora due esercizi stilistici.

Tuning è sinonimo di potenza. Potenza vuol dire motori con più cavalli. Tanti cavalli corrispondono a consumi più elevati.

Come mettere insieme, quindi, il tuning con la mobilità sostenibile? Per ora solo parlando di stile.

A questo, infatti, puntano due progetti che si rivolgono alla neonata gamma “green” di BMW con le sue due prime vetture i3 e i8.

L’autore delle due concept car i3 CLR ed i8 CLR è il tedesco Lumma Design che propone due kit estetici che danno personalità e aumentano la grinta della city car elettrice e della coupé sportiva ibrida di Monaco.

i3 CLR

La prima, la i3 CLR sfoggia un'anteriore rivisto dove spicca un labbro inferiore più aggressivo, un assetto più spinto e una fiancata irrobustita da minigonne laterali in fibra di carbonio. Ad effetto i cerchi in lega da 22 pollici.

i8 CLR

La i8 CLR, invece, segue la sua impronta sportiva radicalizzandosi con un assetto più spinto, un paraurti anteriore dotato di uno spoiler rifatto, minigonne laterali accentuate e un diffusore posteriore.

Una spruzzata di verde da il tocco personale alle minigonne, alle modanature laterali, alle portiere e ai cerchi.

I motori non si toccano

Per entrambe non si parla ufficialmente di upgrade motoristico, d’altronde difficile pensare di mettere le mani su una meccanica così complessa e tecnologicamente avanzata come quella della 13 e della i8.

 
BMW i3 e i8 CLR: tuning per le "Green" bavaresi

L'opinione dei lettori