• pubblicato il 11-04-2012

Opel Insignia OPC by MR Car Design: ancora più cattiva

di Junio Gulinelli

La sportivona tedesca ancora più cattiva. Quasi 500 Nm di coppia

Senza troppi scrupoli  si può considerare la Opel Insignia OPC una sportivona di razza. Nonostante il suo aspetto abbastanza sobrio da berlina leggermente “pompata”, sotto il cofano scalpita, nervoso, il 2.8 V6 Turbo con 239 kW/325 CV e l’eccellente coppia di 435 Nm che la rende la più potente auto di serie mai prodotta dal marchio tedesco.

Sospensioni regolabili ad aria

A metterci ancora un bel po' di pepe, ora, ci ha pensato MR Car Design. Dopo il trattamento del preparatore tedesco la berlina tedesca si è ulteriormente abbassata arrivando quasi, praticamente, ad accarezzare l'asfalto. Le nuove sospensioni regolabili montate sono di tipo ad aria G-Ride. I cerchi  sono da 20 pollici e calzano pneumatici Hankook ad alte prestazioni.

Motore dopato

Ritoccato anche il motore, la cui centralina è stata ottimizzata e installato un nuovo impianto di scarico sportivo con un inedito filtro dell'aria. Risultato: la potenza sale a 375 CV con una coppia massima di 495 Nm.

Opel Insignia OPC by MR Car Design: ancora più cattiva

L'opinione dei lettori