• pubblicato il 07-03-2016

BMW M235i by Schnitzer

di Junio Gulinelli

240 CV in più rispetto alla nuova M2 e un body-kit pronto pista

L'elaborazione della BMW M235i del preparatore Schnitzer è stato uno dei tuning più impressionanti svelati quest'anno al Salone di Ginevra 2016.

La spettacolarità di questo lavoro è data soprattutto da un'estetica estrema e da un upgrade meccanico da far rabbrividire anche le sorelle maggiori della gamma bavarese.

Esteticamente la nuova BMW M235i by Schnitzer sfoggia un poderoso body kit pensato appositamente per l'uso in pista, non solo dalla funzione estetica, dunque, ma soprattutto aerodinamica.

Tra le appendici aggiunte troviamo nuovi paraurti con prese d'aria maggiorate,un vistoso splitter anteriore, un inedito diffusore posteriore, un generoso alettone fisso alloggiato sulla sommità del baule, passaruota sovradimensionati che ospitano cerchi più larghi e, per finire, minigonne laterali pronunciate.

L'abitacolo è tutto ispirato al mondo racing con sedili anatomici e divanetto posteriore sostituito da pannelli in Alcantara.

Il resto del lavoro di Schnitzer sulla M235i si è concentrato tutto sotto al cofano della compatta bavarese che ha ora a disposizione ben 570 CV di potenza, 240 CV in più rispetto alla nuova BMW M2 e 140 CV in più rispetto alla sorellona maggiore BMW M4.

Migliorano, di conseguenza, anche le prestazioni con uno scatto da 0 a 100 km/h coperto in appena 3,9 secondi e una velocità massima che sfiora i 330 km/h.

Tra le nuove soluzioni tecniche adottate troviamo, infine, un set di sospensioni regolabili e impianto frenante dotato di cerchi in carboceramica.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

BMW M235i by Schnitzer

L'opinione dei lettori