cerchi
  • pubblicato il 24-09-2015

Dall'1 Ottobre ok al Tuning, ma con la condizionale

di Junio Gulinelli

Con l'entrata in vigore del Decreto Ministeriale n. 20 del gennaio 2013 si potranno montare ruote più grandi rispetto alle misure previste nel libretto

A partire dal prossimo mese, con data di partenza il 1 ottobre 2015, anche in Italia sarà consentito tuneare l'auto montando cerchi e pneumatici più grandi rispetto alle misure previste nel libretto.

Il via libera concesso agli smanettoni dell'auto viene dato con l'entrata in vigore del Decreto Ministeriale n. 20 del gennaio 2013 (con proroga fino al 30 settembre 2015) che consente la modifica aftermarket senza dover richiedere il nullaosta della Casa costruttrice.

Ma con una condizione: le misure dei cerchi e delle gomme devono comunque essere previste per un differente modello della stessa gamma (da prendere come riferimento).

Senza esagerare...

Questo vuol dire che non si potrà esagerare come fanno negli USA o in Germania... ma, al massimo, facendo un esempio, si potranno montare sulla Golf 1.2 TSI 85 CV, la entry level, cerchi delle dimensioni della Golf R, la top di gamma.

Il Decreto Ruote prevede che dal 1 ottobre 2015 possono essere venduti in Italia solo cerchi omologati secondo il DM 20 (omologazione NAD) o secondo il Regolamento europeo UN/ECE 124.

Per completare il quadro della normativa va tenuto in considerazione che si applica alle ruote destinate alle auto (veicoli M1) e ai fuoristrada (M1G) destinati al trasporto persone, che abbiano almeno almeno 4 ruote e che possono ospitare un massimo di 8 posti a sedere, oltre al sedile del conducente.

Insomma, finalmente potete sbizzarrirvi - magari acquistando online sul nostro Panoramauto Shop o su siti come Cerchilegastore.it - ma occhio alle regole. E, soprattutto, alle omologazioni.

Dall'1 Ottobre ok al Tuning, ma con la condizionale

L'opinione dei lettori