• pubblicato il 12-10-2016

Hundred to go: il telefilm firmato BMW

Dal 24 ottobre su Fox una miniserie di cinque episodi

Preparatevi a un salto nel futuro: dal 24 ottobre su Fox (canale 112) andrà in onda una miniserie di cinque episodi intitolata “Hundred to Go”, una co-produzione Fox Italia e BMW Italia.

Siamo nel 2116, tra un secolo esatto, e il mondo si trova in una dimensione particolare: in seguito a una rivoluzione, il pianeta è governato da tre Grandi Padri e ogni individuo vive e lavora insieme a un suo doppio, una copia perfetta, che lo segue e lo controlla. In questo mondo una cosa è bandita: gli affetti e l’amore.

BMW, che proprio quest’anno ha festeggiato il primo secolo dalla fondazione, oltre a essere partner attivo della produzione, ha ovviamente fornito i mezzi in cui si muoveranno gli uomini del 2116: l’elettrica i3, l’ibrida i8 e la concept Vision100next, che scorrono silenziosamente tra le vie delle città del domani.

Il regista della miniserie è Nicola Prosatore (che insieme a Carlo Salsa è anche l’autore) e il cast è composto da Cesare Bocci, Marianna Di Martino e Matteo Martari.

Senza nascondere una qualche ispirazione da “Ritorno al futuro”, la storia si snoda in un salto al passato: Matteo Martari si trova di colpo un secolo indietro, quando le persone si amavano e si cercavano. E, insieme a Marianna Di Martino, tenterà di cambiare il corso della storia per impedire la fine dei sentimenti e l’orrore di una vita dominata dai cloni e dal controllo dei computer. Dunque un futuro cupo, ma che potrebbe essere cambiato da un passato di felicità.

BMW, in questo gioco, è in fondo l’unica costante: le sue auto scorrono denza inquinare già oggi e sono pronte ad affrontare il prossimo secolo con tutta l’automazione che si può immaginare, compresa la guida autonoma.

TAG

Hundred to go: il telefilm firmato BMW

L'opinione dei lettori