• pubblicato il 27-09-2013

Moto e vip: la Triumph Bonneville (anche in Italia) è da star

di Alessandro Alicandri

I cantanti, gli attori e i personaggi famosi che hanno scelto Triumph

Ci sono tante moto nel mercato, ma solo alcune (poche, pochissime) fanno impazzire i vip, soprattutto quelli italiani.

La Triumph Bonneville, ad esempio, ha fatto breccia nel cuore di molte star della musica e dello spettacolo nostrani e internazionali.

Il modello nasce nel 1959 e ha avuto tre fasi produttive.

L'ultima, quella più recente risale al 2001, è un modello "evoluto" rispetto alle versioni precedenti, in cui design e componenti sono stati totalmente ripensati per guardare al presente rispettando il gusto dell'originale.

Sono stati commercializzati (in tutta la sua storia) circa 30 modelli.

Oggi ce ne sono in vendita 4: la Bonneville classica, la T100, la T100 in versione limitata per i 110 anni del veicolo a due ruote e sempre in tema di rarità, la Steve McQueen SE, sempre in edizione limitata.

Le star internazionali 

Ormai le foto che hanno visto personaggi come il già citato attore americano Steve McQueen, l'icona della musica rock Bob Dylan, piuttosto che Paul Newman o Elvis Presley.

Tutti loro hanno tracciato il destino di un marchio che non è solo un mezzo di trasporto, ma un'idea di lifestyle.

Mentre all'estero oggi, personaggi come l'attore Bradley Cooper ("Una notte da leoni", "A-Team") o Matthew McConaughey continuano la tradizione dei triumphisti più accaniti. Ma non sono gli unici.

Sono stati avvistate star della musica internazionali come P!nk (che usa abitualmente per raggiungere il suo studio di registrazione) e Robbie Williams, anche lui molto appassionato di due ruote.

Addirittura, il "re" del pop internazionale ha usato una Triumph per la copertina di "Reality Killed The Video Star", l'ottavo album di Robbie pubblicato nel 2009.

Gli italiani

In Italia uno dei cantanti più amati della nuova generazione, Marco Mengoni, insospettabile appassionato di moto, lo troviamo a bordo della sua Bonneville in versione speciale nero mat.

Nel mondo televisivo Bruno Barbieri e Joe Bastianich, tra una puntata e l'altra di Masterchef, non possono fare a meno della loro Triumph.

Negli ultimi anni, a bordo di una Triumph abbiamo visto chiunque: da Ryan Reynolds all'attore di "Dr. House" Hugh Laurie, ma anche Brad Pitt e George Clooney.

Insomma, è un mezzo che rappresenta uno status symbol, come lo è stato negli Anni 70 Fonzie (anche lui a bordo della sua Triumph) in "Happy Days".

Lo stile è in mano a chi vuole essere protagonista. E ha un pizzico di follia.

Moto e vip: la Triumph Bonneville (anche in Italia) è da star

L'opinione dei lettori