• pubblicato il 22-07-2015

Top Gear Italia con Joe Bastianich su Sky Uno: i dettagli

di Alessandro Alicandri

Da marzo 2016 arriva la versione italiana del programma di auto cult in Inghilterra

Era ora! Arriva finalmente sui nostri schermi la versione italiana di Top Gear, senza dubbio il programma britannico di auto più importante al mondo. Cominciato nel 1977, conta 22 stagioni e un racconto sui motori mai visto prima d'ora.

La notizia è che da marzo 2016, il programma arriverà sulle nostre tv con la conduzione di Joe Bastianich e Guido Meda. La formula originale prevede tre conduttori, quindi c'è ancora da aspettare per sapere quale sarà il terzo nome in campo.

I diritti del programma (nato in casa BBC) sono stati acquisiti proprio da Joe Bastianich.

Il programma, come era facile immaginare, andrà in onda su Sky Uno. L'aspetto più interessante del programma, piuttosto raro nei programmi sulle auto oggi, è che non ci saranno peli sulla lingua, quindi tutti i giudizi sulle auto saranno reali e mai filtrati o "ammorbitidi". Insomma, ci sarà da divertirsi.

Anche in Inghilterra cambiano le regole

Non è tutto: è notizia di pochi giorni fa il licenziamento di Jeremy Clarkson (Jezza), Richard Hammond (Hamster) e James May (Captain Slow), conduttori storici di Top Gear. Al loro posto, per ora, è ufficiale solo la presenza di Chris Evans, che non è il famoso attore di supereroi, ma un conduttore inglese molto brillante e pieno di idee, già vicino al mondo degli sport estremi e grande fan del programma da sempre.

I tre conduttori storici potrebbero tornare in onda con un altro programma, simile a quello che li ha resi celebri, lavorando per iTV o addirittura Netflix. Purtroppo il loro contratto attuale vieta di poter condurre fino al 2017 programmi concorrenziali, ma i legali stanno trovando una strada per creare un'alernativa forte al "loro" format.

Il motivo che starebbe dietro il loro allontanamento è il rifiuto di rimanere nel programma dopo la volontà della produzione di mandare via Clarkson. Gli altri due non hanno accettato la cosa e hanno deciso di mollare il programma BBC. Insomma: o tutti o nessuno. Forse molti di voi ricordano che il programma è arrivato in tour anche in Italia, con uno spettacolo di auto nel 2014 a Torino.

Come funziona

Il programma, passato da alcuni anni da mezz'ora a un'ora, propone diversi "sfide", nel senso che le auto non vengono semplicemente messe in vetrina, ma vengono testate nel modo più ludico (e anche un po' folle) possibile.

Il marchio Top Gear è talmente forte che sono nate serate speciali a tema musicale, con spin-off dove acquistare un'auto usata con un budget molto limitato, hanno ospiti in studio. Insomma, nell'hangar nel Surrey, c'è pieno spazio per la creatività. E anche per il pericolo. Esiste anche una rivista ufficiale del programma.

È inutile nascondere che Top Gear è un programma che cerca la velocità, la provocazione, le sfide più accattivanti realizzate non da stunt man, ma da appassionati di auto come noi. Siete curiosi di vedere la versione italiana condotta dal nome di MasterChef, subito dopo la finale del programma culinario? Naturalmente seguiremo il programma e vi daremo la nostra opinione quando questo progetto diventerà realtà.

Top Gear Italia con Joe Bastianich su Sky Uno: i dettagli

L'opinione dei lettori