• pubblicato il 29-07-2016

Un weekend a Brescia e sul lago di Garda

Patrimoni UNESCO, borghi affascinanti e luoghi legati al mondo dei motori

Brescia e la sponda bresciana del lago di Garda sono zone ricche di storia e fascino, location ideali per un weekend in auto. Nell’itinerario che abbiamo pensato di proporvi (percorso al volante di una Renault Kadjar) - però - abbiamo voluto inserire anche alcuni posti legati al mondo dei motori, per soddisfare i nostri lettori più “petrolhead”.

Brescia e il lago di Garda: un weekend in auto

L’autostrada A35 (nota anche come BreBeMi) collega comodamente Milano e Brescia. Prima di arrivare nella Leonessa d’Italia consigliamo però di fare una sosta a Castrezzato, sede dell’Autodromo di Franciacorta e della tappa italiana delle prime due edizioni (2014 e 2015) del Mondiale Rallycross.

Brescia è la seconda città più grande della Lombardia e può vantare due patrimoni UNESCO: la Chiesa di San Salvatore e il Monastero di Santa Giulia. Gli appassionati di motorsport ricorderanno che la città lombarda è anche il punto di partenza e di arrivo della mitica Mille Miglia: una visita al Museo Mille Miglia (ottimamente realizzato) è vivamente consigliata.

Kart, arte e storia

Lonato del Garda non è un luogo molto conosciuto eppure qui si trova una delle piste di kart più famose del mondo: presso il South Garda Karting - sede dei Mondiali 1996 - hanno mosso i primi passi i più grandi campioni di F1 e ancora oggi non è raro vedere allenarsi nel periodo invernale su questo tracciato piloti del calibro di Sebastian Vettel, Lewis Hamilton, Nico Rosberg e Robert Kubica.

Sirmione è il primo comune che incontriamo nel nostro itinerario ad affacciarsi sul lago di Garda ed è molto probabilmente anche quello più affascinante. La penisola al confine con il Veneto regala scorci di rara bellezza impreziositi da alcune perle come le Grotte di Catullo e il Castello scaligero.

Desenzano del Garda - e in particolar modo la frazione di San Martino della Battaglia (sede dell’ultimo scontro della Seconda guerra d’indipendenza italiana) - è invece ricca di storia del Risorgimento. Non può mancare una visita alla Torre monumentale, eretta nel 1893 per commemorare tutti gli uomini che hanno combattuto per l’unità d'Italia.

Risalendo verso nord

Risalendo la sponda bresciana del lago di Garda si arriva a Salò, adagiata su uno splendido golfo e nota per essere stata dal 1943 al 1945 sede di alcuni ministeri della Repubblica Sociale Italiana (erroneamente chiamata Repubblica di Salò).

Poco dopo incontriamo Gardone Riviera, famosa per il Vittoriale degli Italiani: questo scenografico complesso di edifici costruito tra il 1921 e il 1938 ideato da Gabriele D’Annunzio comprende - oltre all’abitazione dello scrittore abruzzese - un anfiteatro e un parco nel quale è presente addirittura una… nave militare.

Tracce di 007

Per arrivare a Limone sul Garda e a Tremosine sul Garda (l’unica località del lago presente nella lista de I borghi più belli d’Italia) bisogna spingersi fin quasi al confine con il Trentino-Alto Adige passando attraverso numerosi tunnel che risulteranno familiari a chi ha visto il film di 007 Quantum of Solace del 2008. È tra queste curve, infatti, che si svolge lo spettacolare inseguimento iniziale che vede coinvolte un’Alfa Romeo 159, un’Aston Martin DBS e una Land Rover Defender.

Un weekend a Brescia e sul lago di Garda

L'opinione dei lettori