• pubblicato il 28-01-2014

Tornano gli Angry Birds, questa volta sui kart!

di Stefano Valente

Il nuovo titolo di Rovio lancia gli Angry Birds sulle piste degli schermi mobile

Uscito su iOS, Android, Windows Phone 8 e Blackberry10, Angry Birds Go! è il primo gioco della serie interamente in 3D ed è gratuito.

Anche se gli acquisti in-app sono piuttosto evidenti e invadenti, ma mai obbligatori per la prosecuzione del gioco.

Molti contenuti, ma la sostanza? 

In ogni livello di Angry Birds Go!troviamo una pista nuova su cui si possono affrontare 5 tipi diversi di sfida

Per prima cosa, una classica gara con altri kart.

Poi, ancora, una sfida a tempo, una contro un singolo kart, e una gara contro un nuovo personaggio da sbloccare.

Per finire un evento speciale in cui prima di tagliare il traguardo è necessario raccogliere una certa quantità di frutta sulla pista (palese citazione dell’altrettanto celebre Fruit Ninja).

I kart di Angry Birds Go! sono personalizzabili spendendo le monete che si raccolgono in pista e che vengono guadagnate al termine di ogni gara.

Ogni personaggio sbloccato può compiere 5 gare prima di dover tornare sull’albero per riposarsi, ma è possibile risvegliarlo usando dei cristalli che si acquisiscono (lentamente) durante le gare o che possono essere (ovviamente) acquistati.

L’impostazione generale del gioco da parte di Rovio in pratica spinge il più possibile verso l’acquisto di qualsiasi cosa (kart, potenziamenti, accessi alle gare), senza però mai realmente imporlo.

Semplicemente spendere soldi veri velocizza non di poco il gioco.

 

Ma il gameplay com’è?

Fin qui i fatti. Ma la recensione? Eccola.

Dopo una prima ottima impressione data dalla grafica ricca di dettagli e curata, con Angry Birds Go! ci si scontra con un gameplay che, nonostante gli ottimi controlli, stenta a decollare.

Le gare che siamo costretti a ripetere per avanzare diventano presto ripetitive e sostanzialmente facili da affrontare.

Le piste non hanno un level design elaborato e dopo la terza volta che vengono percorse è impossibile non impararle a memoria.

Le uniche sfide difficili sono quelle con il personaggio da sbloccare che lancia contro il nostro kart il suo potere speciale per tutta la gara, mentre il nostro kart ne può lanciare solo uno gratis e i successivi sono a pagamento.

Indubbiamente la formula freemium portata avanti da Rovio, ovvero con l’app gratuita e gli acquisti pressanti nel gioco, ne farà un titolo scaricato da molti, mentre la grafica ben realizzata e la simpatia dei personaggi potrebbero tenervi a lungo compagnia.

A patto sempre di chiudere un occhio su un gameplay ripetitivo e privo di quel mordente tipico di Angry Birds.

Tornano gli Angry Birds, questa volta sui kart!

L'opinione dei lettori