• pubblicato il 26-04-2013

I 5 migliori (e peggiori) giochi di corsa gratuiti per iOS e Android di aprile

di Luca De Santis

I cinque giochi di corsa usciti questo mese per iOS e Android, completamente gratuiti: tra "must have" e "flop"

Aprile dolce dormire. Proverbio che non vale assolutamente per le case di produzione di racing game, che anche questo mese hanno lavorato duramente per farci divertire con i loro videogiochi di corsa, formato smartphone e tablet.

Che sia iOS o che sia Android, ormai le differenze si assottigliano sempre più e nessuno è escluso dal divertimento. Specialmente se questo è gratis.

Quindi diamo il via alla rubrica più utile e amata da voi economi e game-dipendenti.

Se ancora avete i pollici sulle schermate di Real Racing 3, è tempo di darsi un po' di tregua e provare i cinque giochi di corsa gratuiti di aprile da scaricare dall'AppStore e su Google Play.

Vi ricordo, come al solito, che i giochi di seguito recensiti sono gratuiti nel momento in cui pubblichiamo l'articolo, ma possono variare il prezzo nei giorni a seguire.

Quindi niente scuse: impostate Panoramauto.it come home del vostro browser e pronti per i download.

 Red Bull Kart Fighter World Tour (Red Bull Media, rilasciato: 11/04/2013)

Le nuove forme di marketing e product placement passano anche attraverso i videogiochi e la Red Bull, bevanda energetica ormai conosciutissima, prova a posizionarsi negli App Store con questo giochino di karting a visuale dall'alto.

Anche se i percorsi di Red Bull Kart Fighter World Toursono numerosissimi - dalla Spagna, all'Italia, passando per altri sedici paesi, ognuno con tre circuiti a disposizione - la grafica utilizzata è ridotta all'indispensabile, anzi, parrebbe quasi che tutto il gioco sia stato progettato mantenendosi su un minimalismo mortificante.

Lasciamo ben perdere qualsivoglia indicazione sulla fisica delle vetture o su un gameplay che quando utilizza l'accelerometro ha la capacità di farvi perdere ogni senso dell'orientamento, e snoccioliamo i pochi lati positivi: la "modalità sfida" fino a sei giocatori on-line e i circuiti scaricabili gratuitamente.

Se la bevanda è pubblicizzata come fosse un power-up, quelli della Red Bull Media hanno fatto l'errore più grande: non inserirne alcuno, in un genere che vive di proprio di add-ons, sorprese, super-turbo, salti e scherzi da fare agli avversari durante le gare.

Voto: 5, su una scala da zero a "vi mette le ali".

2AM Driver Free (Porcellus, Inc., rilasciato: 8/12/2011)

È incredibile come un casual game come 2Am Driver riesca a contenere un'idea divertente e dei rimandi suggestivi alla storia dei videogames.

In questo piccolo videogioco, la visuale in prima persona ci porta a guidare un auto dopo un party abbastanza movimentato: alcol e autoradio a palla ci distrarranno da una guida coscienziosa e responsabile.

Tutto ambientato a tarda notte, le 2:00 del titolo, tra fari abbaglianti e il buio oltre il guard-rail.

Non c'è molto da fare se non sterzare col nostro smartphone ed evitare incidenti frontali, e a dirla tutta come videogame, la versione base gratuita non regala molti minuti di divertimento, ma è impossibile non pensare a Hard Drivin' (Dormark, 1989) il primo driving game che portò poligoni tridimensionali sugli schermi delle sale giochi.

Oppure al mitico Night Driver (Atari, 1976) che ingombrare la mente già dalla prima schermata, rispolverando per i più adulti, quella nostalgia di uno dei primi racing game della storia dei videogames.

I più smaliziati giocheranno solo qualche istante a 2Am Driver, ma i più navigati non si fermeranno solo alla versione gratuita.

Voto: 6 su una scala da zero a "Gesù quanto siam diventati vecchi".

Autobahn Racewars - Real 3D Euro Racing! (Gloryvee Cordero, rilasciato il: 31/3/2013)

Una novità non fa sempre una rivoluzione e questo titolo della Gloryvee Cordero ne è la prova: in un genere come l'infinite run - o endless runner che dir si voglia - guidare un automobile nel traffico cittadino, evitando le altre vetture e raccogliendo power-up, è sicuramente difficile apportare novità strutturali degne di nota.

In Autobahn Racewars si è tentato di sparigliare le carte cambiando la visuale e azzardando una ripresa che dall'alto si sposta su un'asse obliqua, quasi laterale.

Se la novità potrebbe portare a un certo disorientamento iniziale, col gamplay classico dato dall'inclinazione dell'accelerometro, tutto si risolve dopo pochi istanti di gioco esaurendo così una novità che in questo titolo fa da padrona.

Purtroppo non basta una trovata grafica, anche poco intuitiva a dir la verità, per declinare un genere che velocemente sta esautorando la lista dei nostri videogiochi. Davvero deludente, e passeranno pochi minuti prima che rigiochiate al ben più divertente Sonic Rash.

Voto: 3 su una scala da zero a "Se non ci fosse stato A Real Sport Car Race sarebbe questo il flop del mese".

[IL FLOP] A Real Sports Car Race - Extreme Speed Racing Temple Series (Hugo Rocha, rilasciato: 13/4/2013)

Eppure già dall'icona e dalla schermata iniziale qualche dubbio avrebbe dovuto metterci in allarme: lo scopiazzamento da Most Wanted è talmente palese da incorrere quasi in una denuncia per plagio, ma abbiamo voluto comunque dare a Real Sports Car Race una chance, ovvero dieci minuti del nostro preziosissimo tempo.

La parola "Temple" nel sottotitolo suggerisce già il gameplay, ovvero quel genere che negli smartphone è andato man mano delineandosi fino a diventare una vera e propria corrente di gioco: l'infinite run.

Con una visuale in terza persona dall'alto, il gioco ci porta nell'abitacolo di un auto, accelerando lungo una superstrada e cercando di evitare le altre automobili o di colpirle con dei proiettili.

Al terzo tamponamento l'auto si distruggerà facendoci riniziare daccapo.

Le opzioni iniziali permettono di scegliere una tipologia di gioco e di livello più adatta alle nostre abilità (da Baby ad Advance), ma le vere piaghe di questa applicazione sono le schermate pubblicitarie che a tradimento compaiono sullo schermo, infilandosi sotto i nostri polpastrelli e riducendo tutto a un sotto-gioco involontario: non cliccare lo spot per avviare lo Store!

L'ostacolo più subdolo e traditore non lo troverete sulla strada, ma sottoforma di pop-up che vi chiederà di acquistare un pacchetto Kids Games a soli 44,99 euro.

Voto: 1, su una scala da zero a "Tu quoque, Brute, fili mi!"

[IL MUST HAVE] Death Drive: Racing Thrill (PlayBuff Studios Private Limited, rilasciato il 23/04/2013)

I gamers si dividono in due categorie: quelli che vogliono divertirsi e quelli che vogliono compiacersi di una grafica notevole.

Questo Death Drive, è sicuramente un gioco da provare per il suo gameplay immediato e divertente ma che non brilla certo per una gestione dei poligoni eccellente o texture accurate.

Il motore grafico è davvero datato se paragonato ai giochi AAA del livello di Real Racing 3 o Most Wanted, ma la varietà dei circuiti, delle ambientazioni, delle variazioni climatiche e le dodici vetture disponibili, avvallano un vuoto grafico che potrebbe allontanare chi rientra nella seconda categoria.

Noi vi invitiamo a fare un giro di prova su un gioco di corse che potrebbe stupirvi, anche se parrebbe uscito da una PSOne; ma in fondo la prima Playstation ci ha divertito con indimenticabili giochi, perché negarlo? Nel mondo dei racing games non esistono solo Gameloft ed Electronic Arts.

Voto: 7 su una scala da zero a "L'importante è essere belli dentro".

I 5 migliori (e peggiori) giochi di corsa gratuiti per iOS e Android di aprile

L'opinione dei lettori