• pubblicato il 31-03-2014

Milestone colpisce ancora: ecco MXGP - The Official Motocross Videogame

di Stefano Valente

Il compromesso tra realismo e giocabilità è riuscito? 

Per tutti gli appassionati di corse digitali i ragazzi di Milestone non hanno certo bisogno si presentazioni.

La loro esperienza è al servizio degli amanti delle quattro e delle due ruote da molti anni ormai e in questo 2014 potremo vedere ben due titoli sfornati dai loro studi: Moto GP 2014 (in arrivo a giugno) e MXGP - The Official Motocross Videogame, appena arrivato sugli scaffali dei negozi e pronto a imbrattarvi il salotto di fango.

Il gioco è disponibile per PlayStation 3, Xbox 360, PC e PS Vita: noi abbiamo provato la versione PC e ha riservato qualche sorpresa.

Tanto, tanto fango! 

Graficamente infatti MXGP è molto altalenante con alcuni elementi molto ben realizzati e altri lasciati in secondo piano, come ad esempio i volti dei personaggi e alcuni elementi a bordo pista.

Ma dove conta davvero, è tutto ben realizzato: le piste sono varie e dettagliate e la stessa cura è stata riposta per le moto, pressoché perfette.

Le animazioni dei piloti sono discrete, ma lasciano a desiderare nel momento in cui cadono dalla loro moto e sembrano perdere fisicità.

Mentre si sfreccia sui tracciati fila comunque tutto liscio e si rimane impressionati dalla deformazione del terreno al passaggio delle moto, anche se si tratta solo un aspetto grafico visto che il tracciato non viene realmente modificato e le uniche asperità che in MXGP vi complicheranno la vita sono quelle predisposte inizialmente dal gioco.

Simulazione per tutti

Dopo aver impostato i parametri della vostra moto è tempo di scendere in pista e qui non mancano le sorprese. Il modello di guida scelto da Milestone è decisamente simulativo, anche se lascia spazio a qualche semplificazione in favore di una maggiore accessibilità.

Questo non vuol dire necessariamente che il gioco sia semplice, tutt’altro. Le prime gare di MXGP sono un vero e proprio calvario che però, grazie ad una curva di apprendimento molto ben calibrata, vi porteranno in fretta alla vittoria della classe di difficoltà scelta.

Ma che motocross sarebbe però senza acrobazie? Se infatti con una levetta analogica controlliamo la moto, con l’altra è possibile bilanciare il peso del pilota sulla moto stessa, permettendo quindi curve precise e acrobazie in volo. Inoltre il bilanciamento del pilota in aria è determinante per un atterraggio perfetto che vi farà guadagnare preziosi secondi sui vostri avversari.

I vostri contendenti sono dotati di un’ottima intelligenza artificiale, penalizzata soltanto (sopratutto nelle fasi iniziali piuttosto affollate) da un sistema di collissioni non molto preciso e imprevedibile.

In tutte le salse

Manubrio alla mano quindi i difetti sono ben pochi e viene così messo in risalto il buon lavoro svolto per quanto riguarda la fisica.

Tutta questa ricchezza è messa a disposizione di numerose modalità, tutte molto classiche e standard ma ben realizzate. Dalla gara veloce, al Gran Premio, dal Campionato alla modalità multiplayer è tutto lì, a vostra disposizione.

Bisogna inoltre apprezzare il tentativo di rendere l’esperienza più profonda con l’introduzione di un sistema di level up che alla fine di ogni gara attribuisce dei punti. Per ogni level up conseguito si sbloccano degli elementi per personalizzare il proprio pilota, ma purtroppo non avrete molta scelta.

In conclusione...

Tra alti e bassi, MXGP - The Official Motocross Videogame se la cava piuttosto egregiamente.

Alcuni difetti (come le sopracitate collisioni e un certa tendenza al respawn non appena uscite dai confini del tracciato) non vanno ad intaccare la validità del gameplay e del lavoro svolto.

Con una maggiore cura per i dettagli (come ad esempio alcuni volti e alcuni video sgranati) sarebbe stato quasi perfetto, ma anche così siamo sicuri che riuscirà a soddisfare i palati più esigenti degli appassionati di motocross.

Milestone colpisce ancora: ecco MXGP - The Official Motocross Videogame

L'opinione dei lettori