• pubblicato il 31-08-2015

10 auto che consumano poco

Modelli adatti a tutti i gusti e a tutte le tasche che dichiarano percorrenze superiori a 20 km/l

Le auto che consumano poco sono molto apprezzate in tempi di crisi: consentono di risparmiare al momento di fare il pieno e trovano facilmente clienti in caso di rivendita. Nella nostra guida all’acquisto di questo mese abbiamo pensato di proporvi dieci modelli - appartenenti a diversi segmenti - che dichiarano percorrenze superiori a 20 km/l: vetture per tutti i gusti e tutte le tasche poco amate dai benzinai.

Alfa Romeo Giulietta 1.6 JTDm-2 (25,6 km/l)

L’Alfa Romeo Giulietta 1.6 JTDm-2 (prezzi da 24.750 euro) è la versione più parca della compatta più amata dagli italiani: il propulsore turbodiesel da 120 CV potrebbe bere meno nel ciclo urbano (20,0 km/l dichiarati) ma può vantare una buona quantità di coppia.

Audi A6 2.0 TDI S tronic (23,8 km/l)

Può un’elegante ammiraglia che sfiora i cinque metri di lunghezza (4,93, per la precisione) e che pesa più di 1,5 tonnellate dichiarare consumi simili a quelli di una piccola? Certo, se si chiama Audi A6 2.0 TDI S tronic (prezzi da 45.950 euro): la presenza del valido cambio automatico a doppia frizione consente di incrementare le percorrenze già buone offerte dal motore a gasolio da 150 CV.

BMW 320d Efficient Dynamics automatica (26,3 km/l)

La BMW 320d Efficient Dynamics è ancora più efficiente se dotata dell’eccellente cambio automatico a otto rapporti: ad un prezzo di 42.200 euro offre percorrenze degne di un’utilitaria, prestazioni da sportiva DOC (163 CV, 400 Nm di coppia e 7,8 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h) e un incredibile piacere di guida (merito della trazione posteriore). La dotazione di serie dell’allestimento Advantage è completa mentre lo spazio a disposizione della testa dei passeggeri posteriori è un po’ carente.

Fiat Panda Natural Power (32,3 km/kg)

La Fiat Panda Natural Power è adatta agli amanti del risparmio (prezzi da 14.750 euro) e dell’ambiente (è alimentata a metano). Facile da parcheggiare (è lunga poco più di 3,60 metri), presenta finiture migliorabili ed è poco spaziosa se paragonata a vetture di categoria superiore che costano poco di più.

Ford C-Max 7 1.5 TDCi (24,4 km/l)

La Ford C-Max 7 1.5 TDCi (prezzi da 24.500 euro) è la dimostrazione che anche le auto a sette posti sanno regalare consumi contenuti. La monovolume compatta dell’Ovale Blu ha guadagnato con il restyling un frontale più aggressivo ma presenta ancora alcune imperfezioni nell’assemblaggio dei pannelli della carrozzeria.

Lancia Ypsilon Metano (32,3 km/kg)

La Lancia Ypsilon a metano (prezzi da 16.650 euro) non è un fulmine di guerra (“0-100” in 13,1 secondi) e, come la “cugina” Fiat Panda (con cui condivide il motore e il pianale), monta un propulsore un po’ rumorosetto. In compenso è una delle piccole più adatte al pubblico femminile.

Nissan Qashqai 1.5 dCi (26,3 km/l)

Chi dice che le SUV consumano tanto non ha mai guidato una Nissan Qashqai 1.5 dCi (prezzi da 22.800 euro): grazie al riuscitissimo motore turbodiesel da 110 CV firmato Renault la Sport Utility nipponica (che può oltretutto vantare una lunga garanzia di tre anni o 100.000 km) è una delle proposte meno assetate del segmento.

Opel Mokka 1.6 CDTI 4x2 (24,4 km/l)

La Opel Mokka 1.6 CDTI 4x2 (prezzi da 24.350 euro) è una SUV molto amata nel nostro Paese: spaziosa e ben rifinita, monta un motore vivace e poco assetato che potrebbe essere più pronto ai bassi regimi.

Renault Clio 1.5 dCi 83 g/km (31,3 km/l)

La Renault Clio 1.5 dCi 83 g/km è una versione ecologica della piccola francese che dall’1 settembre sarà acquistabile solo a km zero in quanto ancora Euro 5. Perfetta in città (nel ciclo urbano dichiara 27,8 km/l) e divertente nelle curve, monta un ottimo propulsore a gasolio da 90 CV che beve poco in qualsiasi condizione di guida.

Volkswagen Passat 1.6 TDI BlueMotion (27,0 km/l)

La Volkswagen Passat 1.6 TDI BlueMotion (prezzi da 31.550 euro) è una berlina perfetta per chi percorre molti chilometri per lavoro: ha un bagagliaio immenso adatto anche alle esigenze familiari e nonostante le dimensioni ingombranti riesce a bere pochissimo gasolio. Merito di un motore ben progettato e di una serie di soluzioni intelligenti come l’assetto ribassato e gli pneumatici con resistenza al rotolamento ottimizzata.

10 auto che consumano poco

L'opinione dei lettori