Guida all'acquisto

Le dieci auto più convenienti del 2017

Le dieci auto più convenienti uscite nel 2017: dalla Citroën C3 Aircross alla Volkswagen Polo passando per la Seat Ibiza

Il 2017 ha visto il debutto sul mercato di molte auto convenienti, tanti mezzi economici da acquistare e/o da gestire per tutti i gusti.

Di seguito troverete le dieci auto più convenienti del 2017: dieci vetture lanciate quest’anno con prezzi di partenza inferiori a 20.000 euro. L’elenco comprende soprattutto vetture giapponesi e modelli appartenenti al segmento delle piccole, anche se non mancano proposte di altre nazioni e di altre categorie.

Citroën C3 Aircross

La Citroën C3 Aircross è una piccola SUV che condivide il pianale (e buona parte dei motori) con la C4 Cactus e la Opel Crossland X.

Ford Fiesta

La settima generazione della Ford Fiesta è una piccola conveniente che regala consumi molto interessanti, specialmente se dotata del motore turbodiesel più potente (il 1.5 TDCi da 120 CV).

Hyundai Kona

La SUV coreana Hyundai Kona – disponibile a trazione anteriore o integrale – offre un divano ampio a sufficienza per accogliere abbastanza comodamente tre passeggeri e – sull’allestimento più ricco Style – una dotazione di serie degna di un’ammiraglia.

Non manca inoltre una versione “cattiva” dotata di un motore molto potente (1.6 turbo benzina T-GDI da 177 CV) e capace di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 7,9 secondi.

Kia Picanto

La terza generazione della Kia Picanto è l’auto più conveniente uscita nel 2017 (prezzi a partire da 10.850 euro). L’unica citycar presente in questa guida all’acquisto è perfetta per la città (merito delle dimensioni esterne contenute: 3,60 metri di lunghezza) ma è anche – ovviamente – meno spaziosa (specialmente per quanto riguarda i centimetri a disposizione dei bagagli e dei passeggeri posteriori, spalle e gambe in primis) delle altre vetture di questo elenco.

In attesa di versioni più sportive della “segmento A” coreana (più orientata al piacere di guida che al comfort) bisogna accontentarsi di una gamma motori limitata: il propulsore più potente attualmente in listino (1.2 aspirato a benzina) ha infatti solo 84 CV e genera una coppia di soli 122 Nm.

Nissan Micra

La quinta generazione della Nissan Micra presenta due punti di forza da non sottovalutare: un design riuscito e un motore turbo benzina dalla cilindrata contenuta (0,9 litri) che consente di risparmiare sull’assicurazione RC Auto.

Opel Crossland X

La Opel Crossland XSUV realizzata sullo stesso pianale delle Citroën C3 Aircross e C4 Cactus – è un’auto adatta a chi cerca un mezzo conveniente ma che al tempo stesso non può rinunciare allo spazio: il bagagliaio molto capiente soddisfa senza problemi le esigenze di una famiglia.

Seat Ibiza

La quinta generazione della Seat Ibiza è, secondo noi, l’auto più interessante uscita nel 2017 tra quelle convenienti. La “segmento B” iberica offre un buon comfort nei lunghi viaggi e un motore turbodiesel molto pronto ai bassi regimi.

L’unica nota negativa della piccola spagnola, realizzata sullo stesso pianale della Volkswagen Polo, riguarda lo spazio a disposizione della testa dei passeggeri posteriori più alti: migliorabile.

Subaru Impreza

La quinta generazione della Subaru Impreza – è un’ingombrante (4,46 metri di lunghezza) e spaziosa (specialmente per le gambe di chi si accomoda dietro) compatta a trazione integrale costruita con cura. Tra le vetture presenti in questa guida all’acquisto è la più cara: i prezzi partono da 19.990 euro.

L’unico motore disponibile – un raffinato 1.6 boxer a benzina abbinato ad un cambio automatico CVT a variazione continua – ha una cilindrata elevata che (insieme ai consumi importanti: 16,1 km/l dichiarati) non aiuta chi vuole risparmiare sui costi di gestione. Senza dimenticare il piacere di guida penalizzato dalla scarsa verve del propulsore (12,4 secondi sullo “0-100”) e dalla risposta non eccezionale ai bassi regimi e la dotazione di serie poco personalizzabile.

Suzuki Swift

La sesta generazione della Suzuki Swift è una piccola disponibile a trazione anteriore o integrale agilissima nelle curve: merito del peso estremamente contenuto.

Volkswagen Polo

La sesta generazione della Volkswagen Polo – realizzata sullo stesso pianale della Seat Ibiza – presenta finiture meno curate rispetto alle serie precedenti ma offre motori caratterizzati da consumi bassissimi. Il propulsore 1.0 TGI a metano, ad esempio, è l’ideale per chi vuole risparmiare il più possibile dal benzinaio.