• pubblicato il 29-06-2016

Ford Fiesta: guida all'acquisto

Tutto quello che c'è da sapere sulla piccola statunitense: prezzi, motori, pregi e difetti

Passano gli anni ma la sesta generazione della Ford Fiesta - nata nel 2008 e sottoposta ad un restyling nel 2013 - resta una delle piccole più amate in commercio. Merito del design gradevole e di un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Nella guida all’acquisto di questo mese vi mostreremo nel dettaglio tutte le versioni presenti in listino: prezzi, motori, accessori, prestazioni, pregi, difetti e chi più ne ha più ne metta.

Ford Fiesta: guida all’acquisto

La Ford Fiesta è una piccola dal design sexy disponibile in due varianti di carrozzeria: tre porte e cinque porte. Consigliamo di puntare su quest’ultima, più versatile e non molto più cara (il sovrapprezzo, infatti, è di soli 750 euro). Nonostante le dimensioni esterne contenute (3,97 metri di lunghezza) la “segmento B” statunitense offre un buon bagagliaio (290 litri, non molto convincente - però - quando si abbattono i sedili posteriori: 974 litri) e tanto spazio alla testa di chi si accomoda dietro. I centimetri a disposizione nella zona delle gambe e delle spalle non sono invece molti.

Gli allestimenti della Ford Fiesta

Gli allestimenti della Ford Fiesta sono sei: Plus, ECOnetic, Titanium, Black&White Edition, ST-Line e ST.

La versione “base” - economica ma non molto dotata - offre sette airbag (frontale/laterale guidatore e passeggero - a tendina anteriori e posteriori .- ginocchia guidatore), ABS (sistema antibloccaggio in frenata) + EBD (distribuzione automatica della frenata), alzacristalli anteriori elettrici - “one touch” salita e discesa, antifurto passivo immobilizer PATS, attacchi di sicurezza Isofix integrati nei sedili posteriori esterni, barre laterali antisfondamento anteriori e posteriori, cellula di sicurezza in acciaio ad alta resistenza, cerchi in acciaio 15” con copriruota, chiusura centralizzata con due telecomandi e chiave a scomparsa, chiusura meccanica di sicurezza per bambini, cinture di sicurezza anteriori regolabili in altezza con riavvolgitore inerziale e pretensionatori e tre cinture di sicurezza posteriori a tre punti di ancoraggio.

Senza dimenticare il computer di bordo, l’Easy Fuel (rifornimento senza tappo), l’EBA (assistenza alla frenata d’emergenza), l’Ecomode (modalità di guida eco-sostenibile, non disponibile su GPL), l’EPAS (Electric Power-Assisted Steering), l’ESC (controllo elettronico della stabilità) + TCS (controllo della trazione), i fari “Follow Me Home” a spegnimento ritardato, l’Hill Start Assist (assistenza alla partenza in salita non disponibile su 1.2 e 1.4), l’indicatore cambio di marcia, l’interruttore PADI (disattivazione airbag passeggero anteriore) e il kit riparazione pneumatici.

La Ford Fiesta Plus - versione da noi consigliata - può anche vantare la leva del freno a mano in pelle, le luci di cortesia vettura e bagagliaio, le maniglie portiere, maniglia portellone e il paraurti in tinta carrozzeria, la MyKey (chiave personalizzabile), la nuova console comandi alzacristalli elettrici integrata nella portiera lato guida, la pedaliera e il piantone dello sterzo collassabili, i poggiatesta anteriori e posteriori regolabili in altezza, i proiettori alogeni con luci diurne, i retrovisori elettrici/riscaldabili in tinta carrozzeria con indicatori di direzione integrati, il sedile guida regolabile a 4 vie (in altezza e profondità), i sedili anteriori anti-scivolamento, i sedili posteriori abbattibili 60/40, il segnalatore acustico mancato inserimento cinture di sicurezza anteriori, il sistema anti-incendio FIS (sui motori a benzina), il tunnel centrale anteriore con vano portabevande e presa 12V, il Tyre pressure monitoring system (sistema monitoraggio pressione pneumatici), il volante ergonomico rivestito in pelle regolabile in altezza e profondità e le zone anteriori e posteriori ad assorbimento dell’energia d’urto e deformazione controllata.

La versione ECOnetic (disponibile esclusivamente in abbiamento al motore 1.5 turbodiesel TDCi da 95 CV e alle cinque porte, l’ideale per chi cerca un mezzo a gasolio) costa 250 euro più della Plus a parità di propulsore e prevede una serie di soluzioni ideate per consumare meno come i cerchi in acciaio più piccoli (da 14”) e lo Start&Stop. La dotazione comprende inoltre le cinghie nel portabagagli, il portatriangolo e il kit di emergenza, le luci di cortesia a spegnimento ritardato “effetto teatro”, la plancia bicolore “Soft Touch”, la ruota di scorta 14”, lo spoiler posteriore in tinta con la carrozzeria e il volante ergonomico rivestito in pelle con inserti in alluminio regolabile a quattro vie.

La Ford Fiesta Titanium - accessibile e ricca - costa 1.250 euro più della ECOnetic a parità di motore e ha una dotazione di serie che comprende il bracciolo del guidatore con vano portaoggetti, i cerchi in lega da 15”, il climatizzatore a controllo manuale, i fendinebbia anteriori, i fari posteriori a LED, la griglia anteriore superiore cromata, l’illuminazione interna “red ambient” a diffusione ambientale, la linea di cintura cromata, la nuova console centrale black design, il pomello del cambio rivestito in pelle, i proiettori alogeni con luci diurne a LED e i tappetini anteriori.

Ancora più completa la versione Black&White Edition (100 euro più della Titanium a parità di propulsore), che risponde con: cerchi in lega da 15” Black con inserti bianchi, fendinebbia anteriori, impunture White sul rivestimento in cuoio del freno a mano, sul volante in pelle e sulla cuffia del freno a mano (solo cambio manuale), pomello del cambio rivestito in pelle, radio CD MP3 USB con comandi al volante e sei altoparlanti, i retrovisori elettrici/riscaldabili in tinta a contrasto Black o White con indicatori di direzione integrati, rifiniture White sulle portiere anteriori e sul volante a tre razze, SYNC (Bluetooth a comando vocale di nuova generazione - chiamata automatica d’emergenza) - Applink (gestione delle applicazioni per smartphone a comando vocale), tappetini con rifiniture in White e tetto bicolore a contrasto Black o White.

L’allestimento sportiveggiante ST-Line (disponibile con i motori 1.0 EcoBoost e 1.5 TDCi 95 CV) prevede un sovrapprezzo di 500 euro rispetto alla Titanium a parità di propulsore e offre i cerchi in lega da 16” Rock Metallic, le impunture St-Line sul volante in pelle e sulla cuffia del freno a mano, i sedili sportivi ST Line con impunture rosse e supporto lombare per il guidatore, le sospensioni sportive e lo spoiler posteriore.

Non molto ricca, invece, la sportiva Ford Fiesta ST: sette airbag, alzacristalli anteriori elettrici - “one touch” salita e discesa, bracciolo guidatore anteriore con vano portaoggetti, cerchi in lega da 17” Flash Grey, chiusura centralizzata con 2 telecomandi e chiave a scomparsa, cinture di sicurezza anteriori regolabili in altezza con riavvolgitore inerziale e pretensionatori, cinture di sicurezza posteriori (tre) a tre punti di ancoraggio, climatizzatore automatico, computer di bordo, cruscotto ST, cuffia del cambio in pelle con cuciture rosse, doppio terminale di scarico cromato, EBA (assistenza alla frenata d’emergenza), ESP (controllo elettronico della stabilità) + TCS (controllo della trazione), fendinebbia e fari posteriori a LED.

Senza dimenticare i freni a disco anteriori e posteriori, la griglia superiore lucida e griglia inferiore MIC (griglia trapezoidale nera a nido d’ape), l’Hill Start Assist (assistenza alla partenza in salita), l’illuminazione interna “red ambient” a diffusione ambientale, l’interruttore PADI (disattivazione airbag passeggero anteriore), il kit riparazione pneumatici, il logo ST su portellone posteriore e griglia anteriore, le minigonne laterali sportive, la MyKey (chiave personalizzabile), i pannelli portiere anteriori a due toni, il paraurti anteriore ST, il paraurti posteriore ST con diffusore, la pedaliera e il piantone dello sterzo collassabili, la pedaliera in lega di alluminio, il pomello del cambio rivestito in pelle con cuciture rosse, i proiettori alogeni con luci diurne a LED, i retrovisori elettrici/riscaldabili in tinta carrozzeria e con indicatori di direzione integrati, il sedile del passeggero regolabile a 4 vie, i sedili premium Recaro in pelle parziale con sedile guidatore riscaldabile, la soglia battitacco con logo ST, il Sony System con SYNC (comandi al volante, AUX-IN USB, SYNC - Bluetooth con voice control ed Emergency Assistance, 8 altoparlanti), AppLink, le sospensioni ribassate, i tappetini anteriori e posteriori, il Tyre pressure monitoring system (sistema monitoraggio pressione pneumatici) e il volante in pelle ST.

Ford Fiesta: tutti i modelli in listino

Di seguito troverete tutte le caratteristiche delle versioni della Ford Fiesta. La gamma motori della piccola “yankee” è composta da dieci unità: sette a benzina (1.2 da 60 CV, 1.0 da 80, 100, 125 e 140 CV e 1.6 da 182 e 200 CV), un 1.4 a GPL da 95 CV e due 1.5 turbodiesel TDCi da 75 e 95 CV.

Ford Fiesta 1.2 (da 12.000 euro)

La Ford Fiesta 1.2 (prezzi fino a 14.350 euro) è la versione più accessibile della piccola dell’Ovale Blu. Il motore, pur essendo ricco di coppia (109 Nm), non è il massimo della vivacità (16,9 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h) ed è oltretutto poco pronto ai bassi regimi. Senza dimenticare i consumi elevati, il sound poco gradevole e la cilindrata superiore a quella delle rivali (penalizzante al momento di stipulare una polizza RC Auto).

Ford Fiesta 1.0 (da 12.750 euro)

La Ford Fiesta 1.0 (prezzi fino a 15.100 euro) aspirata consuma poco ed è anche abbastanza piacevole da guidare. Le note dolenti arrivano dalla rumorosità a freddo del motore a tre cilindri e dalla scarsa verve ai bassi regimi.

Ford Fiesta 1.0 EcoBoost 100 CV (da 13.500 euro)

La Ford Fiesta va acquistata con il motore 1.0 EcoBoost 100 CV (prezzi fino a 17.350 euro): un propulsore ricco di cavalli e di coppia (170 Nm) che beve poco nel ciclo extraurbano (27,0 km/l dichiarati) e un po’ troppo in città (la variante automatica Powershift dichiara percorrenze di 15,2 km/l). Incollata all’asfalto, potrebbe essere più agile nelle curve.

Ford Fiesta 1.0 EcoBoost 125 CV (da 16.250 euro)

La Ford Fiesta 1.0 EcoBoost 125 CV (prezzi fino a 17.000 euro) è rivolta a chi non si accontenta delle prestazioni offerte dalla variante da 100 CV: 196 km/h di velocità massima e 9,4 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Ford Fiesta 1.0 EcoBoost 140 CV (da 17.000 euro)

Con i suoi 201 km/h di velocità massima e i 9 secondi netti sullo “0-100” la Ford Fiesta 1.0 EcoBoost 140 CV (prezzi fino a 17.750 euro) è una ST in scala ridotta. Il mezzo ideale per chi vuole divertirsi senza spendere una follia.

Ford Fiesta 1.6 (21.500 euro)

La Ford Fiesta 1.6 (meglio nota con la sigla ST) è una piccola pepata in grado di regalare grandi emozioni nelle curve. Il motore ha una cilindrata contenuta che consente di risparmiare sull’assicurazione RC Auto e ama molto gli alti regimi.

Ford Fiesta 1.6 200 CV (25.000 euro)

La Ford Fiesta 1.6 200 CV è la versione più “cattiva” della piccola statunitense: 226 km/h di velocità massima e 6,7 secondi per scattare da 0 a 100 chilometri orari.

Ford Fiesta GPL (da 14.250 euro)

Poche piccole a gas sanno essere divertenti nelle curve come la Ford Fiesta GPL (prezzi fino a 16.600 euro): 95 CV di potenza e “0-100” in 12,2 secondi. Peccato che non sia guidabile dai neopatentati. Il propulsore beve parecchio (buoni, però, i valori dichiarati nel ciclo extraurbano) e l’erogazione delude: poco pronta ai bassi regimi e non eccezionale agli alti.

Ford Fiesta 1.5 TDCi 75 CV (da 14.250 euro)

Nonostante sia la versione diesel più economica della piccola dell’Ovale Blu la Ford Fiesta 1.5 TDCi 75 CV (prezzi fino a 16.600 euro) regala un buon piacere di guida.

Ford Fiesta 1.5 TDCi 95 CV (da 15.000 euro)

La Ford Fiesta 1.5 TDCi 95 CV (prezzi fino a 17.750) è rivolta a chi cerca un pizzico di brio in più. Va detto, però, che le rivali montano motori dalla cubatura più piccola (che consentono di risparmiare sull’assicurazione RC Auto), più silenziosi, meno assetati di gasolio e più elastici.

Ford Fiesta: gli optional

La dotazione di serie delle Ford Fiesta Plus ed ECOnetic andrebbe a nostro avviso arricchita con tre optional fondamentali: climatizzatore manuale (750 euro), Sound System (500 euro: radio CD Mp3 USB con comandi al volante e sei altoparlanti) e vernice metallizzata (600 euro).

La tinta metallizzata starebbe bene anche sulla versione Titanium insieme al cruise control (250 euro) e al Sound System con SYNC. Questo pacchetto costa 750 euro e comprende radio CD MP3 USB con comandi al volante e 8 altoparlanti, SYNC (Bluetooth a comando vocale di nuova generazione e chiamata automatica d’emergenza), navigatore con schermo 5” e Applink (gestione delle applicazioni per smartphone a comando vocale).

Il cruise control andrebbe aggiunto anche sulla Ford Fiesta Black&White Edition insieme al climatizzatore manuale e al City Pack (250 euro: sensori di parcheggio posteriori e retrovisori ripiegabili elettricamente). È consigliabile montare il cruise control e il City Pack anche sulla ST-Line.

L’allestimento ST andrebbe secondo noi arricchito con il cruise control, con la vernice metallizzata e con il Sony Navigation System con SYNC. Un pacchetto che costa 500 euro e che prevede la radio Sony USB con comandi al volante e 8 altoparlanti, il navigatore con display da 5”, il SYNC (Bluetooth con voice control) e Applink.

Ford Fiesta: guida all'acquisto

L'opinione dei lettori