• pubblicato il 07-11-2013

Mazda Mazda3: guida all'acquisto

di Marco Coletto

Tutto quello che c'è da sapere sulla compatta giapponese, grande e accessoriata come una berlina

La Mazda Mazda3 è ufficialmente una compatta ma per dimensioni e dotazione di serie potrebbe essere tranquillamente considerata una berlina media. In questa guida all’acquisto vi mostreremo nel dettaglio tutte le versioni presenti in listino: prezzi, motori, accessori, prestazioni, pregi, difetti e chi più ne ha più ne metta.

Mazda Mazda3: guida all’acquisto

La Mazda Mazda3 è, a nostro avviso, un mezzo perfetto per ex possessori di berline che oggi ritengono che questa categoria di vetture sia diventata troppo ingombrante. L’ultima novità della Casa giapponese offre infatti ingombri accettabili (4,47 metri di lunghezza) e un abitacolo molto ampio per le gambe di chi si accomoda dietro. Senza dimenticare la garanzia di tre anni o 100.000 km, che mette al riparo da qualsiasi problema.

Le forme filanti e sexy della carrozzeria hanno ridotto, però, lo spazio per i bagagli e la testa dei passseggeri posteriori. Incollata alla strada (pure troppo, ma meglio un’auto così di una poco rassicurante), presenta motori penalizzati dalla cilindrata elevata (che fa alzare i costi dell’assicurazione RC Auto) che prediligono l’allungo all’elasticità.

Di seguito troverete tutte le caratteristiche delle cinque versioni della Mazda Mazda3: tre a benzina (1.5 Essence ed Evolve da 100 CV e 2.0 Exceed da 165 CV) e due 2.2 turbodiesel Skyactiv-D da 150 CV negli allestimenti Evolve ed Exceed.

Mazda Mazda3 1.5 Essence (17.600 euro)

La Mazda Mazda3 1.5 Essence è il modello d’accesso alla gamma della vettura nipponica. Il propulsore aspirato non presenta velori di potenza (100 CV) e di coppia (150 Nm) da record e questo si riflette nelle prestazioni tranquille: 182 km/h di velocità massima e 10,8 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

In compenso i consumi sono molto interessanti, soprattutto quelli dichiarati nel ciclo extraurbano: 23,3 km/l. La dotazione di serie dell’allestimento “entry-level” Essence (disponibile esclusivamente con questo propulsore) non è particolarmente ricca: airbag frontali, laterali e a tendina, alzacristalli elettrici posteriori, autoradio, climatizzatore manuale, ESP e sensore pressione pneumatici.

Mazda Mazda3 1.5 Evolve (20.000 euro)

La Mazda Mazda3 1.5 Evolve conserva gli stessi pregi e difetti della versione Essence dotata dello stesso motore. Le uniche differenze riguardano il prezzo sensibilmente più elevato e la dotazione di serie più ricca che comprende molti più accessori.

Qualche esempio? Bluetooth, cerchi in lega da 16”, climatizzatore automatico bizona, fendinebbia, lettore CD, navigatore con display da 7”, retrovisori riscaldabili e ripiegabili elettricamente.

Mazda Mazda3 2.0 (23.500 euro)

La Mazda Mazda3 2.0 è la versione più potente della gamma (165 CV) ed è disponibile esclusivamente in abbinamento al più lussuoso allestimento Exceed, che comprende - tra le altre cose - i cerchi in lega da 18”, i sedili anteriori riscaldabili e i sensori di parcheggio anteriori e posteriori.

L’unità aspirata permette alla vettura di raggiungere una velocità massima di 210 km/h e di accelerare da 0 a 100 km/h in 8,2 secondi. Il tutto con consumi dichiarati di 17,2 km/l.

Mazda Mazda3 2.2 Skyactiv-D Evolve (23.900 euro)

La Mazda Mazda3 2.2 Skyactiv-D Evolve è la versione che consigliamo di acquistare. L’allestimento intermedio permette infatti di avere già una dotazione di serie completa ad un prezzo interessante e il propulsore turbodiesel - oltre ad essere ricco di coppia (380 Nm) e molto brioso (8,1 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h) - rispetta già ora le normative antiinquinamento Euro 6 e dichiara consumi bassissimi in città (20,4 km/l).

Chi è abituato alle berline tradizionali ed è intenzionato a scendere di categoria potrebbe rimanere deluso solo dal divano stretto e dalla plancia ben rifinita ma dal design poco originale.

Mazda Mazda3 2.2 Skyactiv-D Exceed (25.800 euro)

La Mazda Mazda3 2.2 Skyactiv-D Exceed ha una dotazione di serie completissima ma i 1.900 euro di sovrapprezzo rispetto alla già ricca Evolve sono a nostro avviso troppi.

Questo allestimento può però risultare interessante in quanto è l’unico che offre il cambio automatico a sei rapporti, optional a 1.900 euro.

Mazda Mazda3: gli optional

La Mazda Mazda3 offre diverse possibilità di personalizzazione attraverso una serie di optional interessanti. Solo la versione “base” Essence non prevede questa possibilità visto che l’unico accessorio a pagamento è la vernice metallizzata (550 euro).

L’intermedia Evolve - maggiormente “customizzabile” - offre invece l’Evolve Pack (850 euro), che comprende i fari anteriori bixeno, i fari diurni anteriori a LED, i sensori di parcheggio posteriori, i sensori luce/pioggia e i vetri posteriori scuri.

Tre i pacchetti a disposizione dei clienti della ricca Mazda Mazda3 Exceed: l’i-Activsense Technology (1.250 euro) con avviso di superamento involontario della corsia, controllo degli abbaglianti, fari anteriori adattivi e radar antitamponamento, il Leather Pack Black (1.250 euro) con sedile guida regolabile elettricamente e sedili in pelle traforata nera e il Leather Pack White (1.400 euro, uguale al Black ma con i rivestimenti beige).

Mazda Mazda3: guida all'acquisto

L'opinione dei lettori