• pubblicato il 28-05-2015

Nissan Qashqai: guida all'acquisto

Tutto quello che c'è da sapere sulla SUV giapponese: prezzi, motori, pregi e difetti

La Nissan Qashqai è una SUV molto apprezzata: merito di un design riuscito e, soprattutto, di contenuti di buon livello. La seconda generazione della Sport Utility giapponese, realizzata sullo stesso pianale (accorciato) della sorella maggiore X-Trail, è in commercio da due anni ed è una delle proposte più interessanti del segmento.

In questa guida all’acquisto analizzeremo nel dettaglio tutte le versioni presenti in listino: prezzi, motori, accessori, prestazioni, pregi, difetti e chi più ne ha più ne metta.

Nissan Qashqai: guida all’acquisto

Tra i punti di forza della Nissan Qashqai segnaliamo il comportamento stradale (più simile a quello di una berlina tradizionale) e la garanzia di tre anni o 100.000 km, più lunga della copertura offerta dalle rivali europee.

Alti e bassi, invece, per quanto riguarda la praticità: le dimensioni esterne ingombranti (4,38 metri di lunghezza) - che incidono negativamente sull’agilità  nel traffico urbano - hanno infatti permesso di ricavare un bagagliaio molto ampio in configurazione a due posti (1.533 litri) ma i passeggeri posteriori più alti hanno una minore sensazione di ariosità sopra la testa rispetto ad altre rivali più imponenti e il divano è un po’ stretto per accogliere comodamente tre adulti.

Gli allestimenti della Nissan Qashqai

Gli allestimenti della Nissan Qashqai sono cinque: il “base” Visia è un po’ povero (ma perfetto per chi vuole risparmiare) e comprende, tra le altre cose, gli airbag frontali, laterali e a tendina, l’autoradio CD MP3 con Bluetooth e presa USB, il climatizzatore manuale e il cruise control.

La versione Acenta è piuttosto cara (2.200 euro in più della Visia a parità di motore) e a nostro avviso il sovrapprezzo previsto per portarsela a casa non è giustificato dalla dotazione di serie più ricca (cerchi in lega, climatizzatore automatico bizona, fendinebbia e retrovisori ripiegabili elettricamente).

La Nissan Qashqai Business (non disponibile con il 1.6 a benzina e destinata alle flotte) costa 900 euro più della Acenta e aggiunge praticamente solo il navigatore. Decisamente più ricche (ma anche sensibilmente più costose) la 360 (1.250 euro più della Business), che offre il Safety Shield (sistema di monitoraggio dell’angolo cieco, avviso del cambio di corsia involontario e segnalazione ostacoli in avvicinamento durante le manovre in retromarcia) e i sensori di parcheggio anteriori e posteriori e la Tekna (1.850 euro più della 360), una “full optional” adatta a chi vuole il massimo. La versione più lussuosa della SUV del Sol Levante prevede infatti le barre sul tetto, i fari a LED, i sedili anteriori riscaldabili (con quello del guidatore regolabile elettricamente) e i vetri posteriori oscurati.

Nissan Qashqai: tutti i modelli in listino

Di seguito troverete tutte le caratteristiche delle versioni della Nissan Qashqai. La gamma motori della SUV giapponese - disponibile a trazione anteriore o integrale inseribile (solo sul 1.6 diesel) - è composta da quattro unità sovralimentate: due DIG-T a benzina (1.2 da 116 CV e 1.6 da 163 CV) e due dCi diesel (1.5 da 110 CV e 1.6 da 131 CV).

Nissan Qashqai 1.2 DIG-T (da 20.780 euro)

La Nissan Qashqai 1.2 DIG-T (prezzi fino a 26.980 euro) è, a nostro avviso, la scelta migliore per chi non percorre molti chilometri. Monta un propulsore poco potente (110 CV) e un po’ rumorosetto a freddo che però offre una buona spinta ai bassi regimi e consumi bassi (17,9 km/l). Senza dimenticare la ciindrata contenuta, che consente di risparmiare sull’assicurazione RC Auto.

Nissan Qashqai 1.6 DIG-T (da 22.740 euro)

La Nissan Qashqai 1.6 DIG-T (prezzi fino a 28.940 euro) è la versione più potente della gamma, una variante rivolta esclusivamente a chi non può rinunciare al piacere di guida neanche su un modello destinato alle famiglie. Molto interessanti i consumi dichiarati nel ciclo extraurbano: 20,8 km/l.

Nissan Qashqai 1.5 dCi (da 22.800 euro)

La Nissan Qashqai 1.5 dCi (prezzi fino a 29.000 euro) è adatta a chi vuole risparmiare il più possibile: oltre a poter vantare un motore dalla cilindrata contenuta (ma poco potente - 110 CV - e tutt’altro che brioso: 11,9 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h) consuma davvero poco in città (23,8 km/l).

Nissan Qashqai 1.6 dCi (da 24.750 euro)

La Nissan Qashqai 1.6 dCi (prezzi fino a 32.950 euro) - la variante che ci sentiamo di consigliare - è l’unica disponibile anche a trazione integrale ma il nostro suggerimento è quello di risparmiare 2.000 euro e accontentarsi delle due ruote motrici.  La versione a trazione anteriore, pur non potendo vantare molti cavalli (131), è vivace e poco assetata: 9,9 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari e 22,7 km/l.

Nissan Qashqai: gli optional

La dotazione di serie di tutte le Nissan Qashqai va a nostro avviso integrata con due optional fondamentali: il ruotino di scorta (330 euro, l'alternativa è lo scomodo kit) e la vernice metallizzata (650 euro). L’interessante cambio automatico costa 1.500 euro ed è disponibile sulla 1.2 DIG-T e sulla 1.6 dCi a trazione anteriore mentre sulle altre varianti non sarebbe male chiedere la garanzia estesa di cinque anni o 150.000 km (786 euro).

Nissan Qashqai: guida all'acquisto

L'opinione dei lettori