Guida all'acquisto

SUV per neopatentati: dieci proposte nuove sotto i 23.000 euro

Dieci SUV per neopatentati a meno di 23.000 euro: dalla Citroën C4 Cactus alla Suzuki Jimny passando per la Renault Captur

Le SUV – le auto più amate dagli italiani – sono sempre più numerose in listino e non è difficile trovare in commercio modelli adatti ai neopatentati.

In questa guida all’acquisto troverete dieci proposte a benzina e diesel con prezzi inferiori a 23.000 euro.

L’elenco delle dieci SUV per neopatentati disponibili a meno di 23.000 euro comprende soprattutto modelli francesi, anche se non mancano vetture di altre nazioni. Di seguito troverete una breve descrizione e i prezzi di questi veicoli.

Citroën C4 Cactus PureTech 75 16.750 euro

La Citroën C4 Cactus PureTech 75 – versione “entry-level” della SUV francese – può vantare un comportamento stradale agile nelle curve.

Il motore, però, non è molto potente: si tratta infatti di un 1.2 tre cilindri a benzina da 75 CV.

Dacia Duster 1.5 dCi 90 CV 14.100 euro

La Dacia Duster 1.5 dCi 90 CV – dotata di un motore 1.5 turbodiesel da 90 CV – non è adatta solo ai neopatentati che vogliono risparmiare (il prezzo è bassissimo e le finiture non sono il massimo) ma anche a quelli che non possono rinunciare alla versatilità.

Ingombrante fuori (4,32 metri di lunghezza) ma spaziosissima dentro (specialmente nella zona delle spalle e delle gambe dei passeggeri posteriori), ha un bagagliaio immenso quando si abbattono i sedili posteriori.

Fiat 500X 1.3 MultiJet Pop 20.400 euro

Il punto di forza della Fiat 500X 1.3 MultiJet Pop è il motore: un’unità piuttosto pronta ai bassi regimi.

La SUV più amata dagli italiani – nonché “cugina” della Jeep Renegade – ospita sotto il cofano un propulsore 1.3 turbodiesel da 95 CV.

Ford EcoSport 1.5 TDCi Plus 20.250 euro

La Ford EcoSport 1.5 TDCi Plus è una delle SUV più robuste in circolazione, una Sport Utility progettata principalmente per i mercati emergenti e costruita più per durare che per apparire.

Il motore della variante adatta ai neopatentati è un 1.5 turbodiesel da 95 CV.

Jeep Renegade 1.6 Mjt 22.890 euro

La Jeep Renegade 1.6 Mjt è una SUV adatta ai neopatentati che non possono rinunciare al brio: il motore 1.6 turbodiesel da 95 CV (oltre ad essere molto silenzioso) offre una coppia notevole (320 Nm) e prestazioni molto interessanti. Peccato solo per la cilindrata elevata (penalizzante per chi vuole risparmiare sull’assicurazione RC Auto).

La “cugina” della Fiat 500X è poco divertente nelle curve (colpa dell’assetto morbido, ottimo per chi cerca il comfort) e costa parecchio.

Kia Stonic 1.2 17.750 euro

La Kia Stonic 1.2 è una SUV contraddistinta da una dotazione di serie molto ricca: quattro alzacristalli elettrici, fendinebbia e sensori di parcheggio posteriori con telecamera (utilissima per gli automobilisti alle prime armi).

Il motore 1.2 a benzina da 84 CV è abbastanza pronto ai bassi regimi per essere un’unità aspirata.

Opel Crossland X 1.2 16.950 euro

La Opel Crossland X 1.2 è una SUV contraddistinta da un bagagliaio immenso che se la cava egregiamente come unica auto.

La Sport Utility teutonica monta un motore 1.2 tre cilindri a benzina da 81 CV ma la versione “base” è solo uno specchietto per le allodole per avere un listino conveniente: il climatizzatore, infatti, non si può avere neanche come optional…

Peugeot 2008 PureTech 82 Active 17.750 euro

La Peugeot 2008 PureTech 82 Active è una SUV guidabile dai neopatentati realizzata sullo stesso pianale della piccola 208.

Il motore? Un 1.2 tre cilindri a benzina da 82 CV.

Renault Captur dCi 90 CV Life 18.100 euro

La Renault Captur dCi 90 CV Life è, secondo noi, la SUV più adatta ai neopatentati.

Impossibile trovare in commercio una Sport Utility così poco assetata: la Casa francese dichiara 27,8 km/l e nell’uso quotidiano bisogna mettersi d’impegno per scendere sotto quota 20.

Suzuki Jimny 1.3 Evolution 17.600 euro

La Suzuki Jimny 1.3 Evolution non è una SUV ma una vera fuoristrada (trazione integrale e marce ridotte) perfetta per i neopatentati che vivono in montagna o che affrontano spesso strade non asfaltate. Il motore è un 1.3 a benzina da 85 CV poco pronto ai bassi regimi, rumoroso, povero di coppia (110 Nm) e particolarmente assetato di carburante (14,1 km/l).

La 4×4 giapponese ha una posizione di seduta alta che consente di dominare il traffico ma non è il massimo alla voce “versatilità”: non solo per la presenza di tre sole porte ma anche per l’abitacolo poco spazioso per le spalle e le gambe dei passeggeri posteriori e per il bagagliaio minuscolo. Va detto, però, che stiamo parlando di un’auto lunga come una citycar (3,68 metri) semplicissima da parcheggiare.