Audi RS4 Avant - Frontale in motion
  • pubblicato il 31-08-2012

Audi RS4 Avant: velocissima e assai divertente

di Adriano Tosi

Velocissima e assai divertente

IN BREVE
     
Comfort
Silenziosa e morbida(ma non sul pavé),la RS4 può essere usata tutti i giorni senza problemi.
     
Costi
Non tanto e non solo per i 78.500 euro,ma per i costi digestione: benzina,assicurazione, bollo...
     
Piacere di guida
Finalmente! Non solo prestazioni,ma anche tanto divertimento.
     
Ambiente
249 g/km di anidride carbonica non sono pochi. Ma nemmeno450 CV.

Bambini, tenetevi forte.

La station di papà potrebbe non essere un’Audi A4 come tutte le altre.

Se monta cerchi da 19 pollici (ma optional ci sono anche quelli da 20), ha passaruota allargati in stile rally e il muso segnato da griglie a nido d’ape, la familiare in questione è capace di tenere testa a una Porsche 911.

Sì, avete letto bene.

Sotto il cofano, un V84.2 sprigiona 450 CV e, grazie alla trazione integrale quattro e al cambio S tronic a doppia frizione e 7 rapporti, proietta la RS4 da 0 a 100 km/h in soli 4,7 secondi.

Una progressione che si ferma a 250 km/h (a richiesta a 280), ma solo perché l’elettronica pone un limite all’escalation.

Dicevamo della trazione.

Le vetture dei Quattro Anelli, anche quelle più sportive,sono state spesso accusate di essere poco coinvolgenti nella guida, fin troppo vicine alla perfezione per saper regalare delle emozioni.

Storia passata.

Gli ingegneri di Ingolstadt hanno lavorato molto sulla trasmissione: il 60% della coppia viene trasferito dietro, mentre il differenziale posteriore sportivo (a pagamento) consente un leggero scivolamento alla coda sia in fase di rilascio sia in fase di accelerazione in uscita.

Non solo: le sospensioni elettroniche DRC (Dynamic Ride Control,anch’esse a richiesta) annullano il rollio,regalando un’agilità e limiti di tenuta laterali impressionanti.

Guidata sulla pista Red Bull Ring di Zeltweg, la RS4 mette in mostra una grandissima direzionalità: le ruote anteriori puntano decise verso il punto di corda e, in uscita, si può pestare senza riguardi sul pedale dell’acceleratore.

A chiudere la curva provvede, infatti, il leggero allargamento di traiettoria del retrotreno.

Sia chiaro, le auto da drifting (la guida in derapata) sono tutt’altra cosa.

Rispetto alle S ed RS di qualche anno fa,però, il divertimento assicurato è nettamente superiore.

Grazie al mix di trasmissione e assetto, adesso il sottosterzo è stato praticamente eliminato, mentre lo sterzo è molto più comunicativo che in passato.

Miglioramenti si registrano anche al capitolo cambio: la velocità di attuazione del doppia frizione del Gruppo VW è sempre stata fuori discussione.

Sulla RS4 si sono ridotti, finalmente, anche i tempi di risposta ai comandi impartiti manualmente (con la leva o con i paddles dietro al volante).

Non capita più, dunque, di ritrovarsi in ingresso curva con una marcia troppo alta a causa dell’inerzia dell’elettronica nell’eseguire gli input guidatore.

Soddisfatto il desiderio di guidare, basta selezionare la modalità Comfort dell’Audi Drive Select per addolcire la RS4 e renderla quasi una A4 come tutte le altre.

Una station wagon in grado di non stancare anche dopo parecchi chilometri(a patto di non farli in città: in questo caso le ruote da 19” si fanno sentire), silenziosa e appagante come poche altre dal punto di vista qualitativo.

L’unico limite, rispetto alle TDI e alle TFSI, è una certa pigrizia del motore fino a 2.500 giri: conseguenza inevitabile della scelta di adottare una spirato invece di un turbo.

Detto questo,la “musica” del V8 ripaga di tutto.

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    8V/4.163 cc
  • Potenza
    331 kW/450 CV a 8.250 giri
  • Coppia
    430 Nm a 4.000-6.000 giri
  • Cambio
    robotizzato a 7 rapporti
  • Trazione
    integrale
  • Velocità max
    250 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    4,7 secondi
  • Consumo misto
    9,3 km/l
  • Emissioni CO2
    249 g/km
  • Dimensioni
    4,72/1,85/1,42 m
  • Bagagliaio
    490/1.430 dm3
  • Bollo
    3.506,95 euro
IDENTIKIT
Audi RS4 Avant: velocissima e assai divertente

L'opinione dei lettori