Lancia Thema Profilo
  • pubblicato il 01-12-2011

Lancia Thema: ma non c’eravamo già visti?

di Stefano Cossetti

Ma non c’eravamo già visti?

IN BREVE
     
Comfort
Un’ammiraglia dotata di ogni genere di comfort a bordo, capace di “filtrare” la strada. Promossa.
     
Costi
Interessanti, visto che gli allestimenti sono molto forniti.
     
Piacere di guida
Venti quintali di peso da portare a spasso si sentono, tanto più se “spalmati” su 5 metri…. Poco emozionante.
     
Ambiente
A parità di cilindrata, nel confronto con le rivali, solo Mercedes ha emissioni superiori (su alcune versioni potenti).

Indietro non si torna. Tutt’al più ci si può ispirare alla storia. I progettisti della Lancia dicono di averlo fatto al momento di intervenire sulla Chrysler 300 (quella a tre volumi) che in Italia sarà venduta con il nome di Thema. Proprio a quel modello che nel 1984 contrastò soprattutto Mercedes e BMW ci si è ispirati nel frontale, mentre il gruppo ottico posteriore disposto verticalmente è stato disegnato traendo spunto dalla Flaminia. Ecco dunque, dopo il Freemont, un secondo risultato della sinergia tra Fiat e Chrysler: non un progetto ex novo, bensì una rivisitazione di qualcosa che già c’è e che è stato adeguato ai gusti dell’automobilista europeo.

Della vecchia Thema non c’è nulla dal punto di vista tecnico, perché la trazione è posteriore, mentre massa e ingombri sono davvero importanti. Per fortuna che c’è il tre litri diesel da 239 CV del quale era dotato l’esemplare in allestimento Executive che abbiamo avuto in prova. Giusto il tempo di prendere posto, regolare sedili e specchietti retrovisori e siamo già immersi nel traffi co. I 550 Nm di coppia scaricati sulle ruote posteriori “impongono” il controllo di trazione abbinato a quello di stabilità (di serie). Ciononostante, quando al semaforo scatta il verde, se affondate il piede sull’acceleratore, percepite l’inizio di un pattinamento che viene peraltro immediatamente inibito dall’elettronica. L’azione si ripete anche nel bel mezzo di una delle ormai frequenti rotonde che troviamo nella circolazione stradale.

In questo caso entra in funzione anche l’ESP, perché gestire un’eventuale sbandata di un’auto da 20 quintali darebbe qualche problema. Chi è al volante, dunque, si rassegni e metta da parte qualsiasi velleità di guida sportiva. La Thema è altro: è un’auto sicuramente comoda, silenziosa, dedicata ai lunghi viaggi autostradali e infarcita di elettronica, che permette un’andatura da crociera gestita dal radar della miglior generazione, pronto a segnalare con grande enfasi le sue “proiezioni” su quello che sta per accadere.

La solita “intelligenza” elettronica. Apprezzabile tanto quanto l’assetto, capace di fi ltrare il terreno annullando qualsiasi scossone interno, come è giusto che sia su un modello che - si presume - possa anche andare nelle mani di un autista chiamato a portare a spasso il “big” di turno. In tema di adeguamenti, anche lo sterzo elettroidraulico è stato riprogettato e i parametri europei giocano a favore del gradimento nella guida. La sua progressività dà feeling anche quando in autostrada si affrontano le curve ad ampio raggio a velocità molto sostenuta: la sensazione di controllo è continua e garantita.

La versione in prova, dotata di cerchi in lega da 20”, faceva trasparire dei dischi freno certamente adeguati, ma le cui dimensioni potevano essere superiori. È ovvio immaginare che con il V6 a benzina da 286 cavalli una frenata ancor più decisa sarebbe gradita. Ma si tratta di un’altra storia. Per intanto ci limitiamo a questa inedita proposta, costruita in Canada dagli americani e destinata al mercato europeo.

Considerato il segmento di appartenenza e visto il listino, sotto l’aspetto commerciale la nuova Thema ha non poche potenzialità, anche se la leadership delle rivali tedesche non sembra proprio in discussione. I prezzi partono dai 41.400 euro della Gold (190 CV) e arrivano ai 50.900 della versione Executive del nostro test. In mezzo c’è la Platinum, disponibile con due potenze (190 e 239 CV). Il motore è sempre il 3.0 diesel. Per chi vuole andare a benzina, c’è il V6 Pentastar di 3,6 litri: l’unico allestimento è il Platinum e costa 46.900 euro.

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    6V/2.987 cc
  • Potenza
    176 kW/239 CV
  • Coppia
    550 Nm a 1.800 giri
  • Cambio
    automatico a 5 rapporti
  • Trazione
    posteriore
  • Velocità max
    230 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    7,8 secondi
  • Consumo misto
    13,9 km/l
  • Emissioni CO2
    191 g/km
  • Dimensioni
    5,06/1,90/1,48 m
  • Bagagliaio
    462 dm3
  • Bollo
    552,12 euro
IDENTIKIT
Lancia Thema: ma non c’eravamo già visti?

L'opinione dei lettori