Maserati Gran Cabrio Sport Vista anteriore
  • pubblicato il 26-09-2011

Maserati Gran Cabrio Sport: la sportiva che si rifiuta di fare la cattiva

di Adriano Tosi

La sportiva che si rifiuta di fare la cattiva

IN BREVE
     
Comfort
Ben isolata dal manto stradale e dai fruscii aerodinamici, oltre che dal rumore del motore
     
Costi
Il lignaggio non si discute, ma Porsche 911 Cabrio e Jaguar XK Cabrio costano molto meno
     
Piacere di guida
Luce verde fino a che non si spinge a fondo; rossa all’approssimarsi del limite
     
Ambiente
No downsizing né sovralimentazione: la CO2 schizza oltre i 350 grammi per chilometro

"Mi fa sentire il suono del motore? Gas, dai gas!".

Ma chi ce l’ha chiesto? Un truzzo? No, una signora di una certa età, elegante e composta, che ha perso l’aplomb all’accensione di un V8 vecchia maniera, senza turbo e con una sonorità profonda, incastonato nell’auto tra le più belle prodotte, la Maserati.

Una razza in via di estinzione, a causa di norme sempre più stringenti in tema di emissioni inquinanti, che portano i costruttori a ridurre il numero dei cilindri e la cubatura dei propulsori, compensando con l’aggiunta di turbine, compressori volumetrici, moduli ibridi...

Soluzioni efficaci, capaci di coniugare efficienza e prestazioni, ma ahinoi carenti dal punto di vista del sound. Un destin, al quale, per il momento, le auto del Tridente sono riuscite a sottrarsi.

Anzi, su questa versione Sport della GranCabrio, i tecnici hanno lavorato sullo scarico proprio per enfatizzare il sound. Contenta la nostra fan e felici i tifosi Maserati.

Dopodiché se si spegne l’eccitazione iniziale, è innegabile che la GranCabrio tecnicamente sia rimasta un passo indietro rispetto a molta concorrenza. E però, visto che è un’auto ideata per emozionare, al diavolo, per una volta, il progresso.

E poi: Maserati è sinonimo sì di sportività, ma non di vetture corsaiole. Per le sensazioni racing bisogna spostarsi qualche chilometro più a sud, in quel di Maranello. A Modena si è sempre optato per il dinamismo, più che per la prestazione pura. Un approccio che ha i suoi perché, tanto più se la carrozzeria è cabriolet. E cioè struttura più pesante e meno rigida, poco incline alla guida estrema.

Chiarito questo, si è pronti a tirare fuori il massimo dalla GranCabrio Sport, che si concretizza nello sfruttamento del 70-80% del potenziale della vettura, ovviamente a tetto aperto. Una percentuale che va ben oltre quanto consentito dal Codice e che non sottopone a stress il telaio.

Se invece si spinge con più decisione, ecco qualche limite: lo sterzo smarrisce precisione e comunicatività, mentre l’ESP è chiamato spesso in causa da perdite di aderenza poco progressive, sia dell’avantreno sia del retrotreno.

Meglio diminuire leggermente l’andatura, sfruttare la prontezza di sterzo - in verità sempre un po’ troppo leggero - e la maggiore rigidità dell’assetto della Sport rispetto alla GranCabrio base. Così facendo, è un piacere passare da una curva all’altra a ritmo sostenuto, con la colonna sonora del V8 come piacevole accompagnamento. Peccato solo che il 4.7 si faccia attendere un po’ troppo: una coppia superiore ai bassi regimi avrebbe favorito la fluidità di guida.

A proposito di comfort, la messa a punto della Sport non compromette la capacità di assorbimento. Non solo: a 130 km/h è possibile apprezzare l’ottimo isolamento acustico della capote, che non genera fruscii ed è assolutamente ferma, priva di effetto sbandieramento. Infine, l’abitabilità: in quattro si sta comodi, a patto che i due dietro non superino i 175 cm.

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    8/4.691 cc
  • Potenza
    331 kW/450 CV
  • Coppia
    510 Nm a 4.500 giri
  • Cambio
    automatico a 6 rapporti
  • Trazione
    posteriore
  • Velocità max
    285 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    5,2 secondi
  • Consumo misto
    6,5 km/l
  • Emissioni CO2
    354 g/km
  • Dimensioni
    4,88/1,85/1,35 m
  • Bagagliaio
    173 dm3
  • Bollo
    1.121 euro
IDENTIKIT
Maserati Gran Cabrio Sport: la sportiva che si rifiuta di fare la cattiva

L'opinione dei lettori