Opel Zafira Tre quarti posteriore
  • pubblicato il 22-12-2011

Opel Zafira: a spasso ammirando il panorama

di Andrea Rapelli

A spasso ammirando il panorama

IN BREVE
     
Comfort
Buono sotto tutti i punti di vista per tutti i passeggeri. Un po’ sofferto l’ingresso in terza fila.
     
Costi
Solo 1.000 euro in più rispetto alla precedente ma tutta l’elettronica si paga a parte.
     
Piacere di guida
Il motore c’è e si sente ma non è un’auto destinata a regalare sensazioni sportive.
     
Ambiente
Lo Stop&Start è un buon aiuto ai motori Euro 5 ma è di serie su un solo motore.

Con un linguaggio fotografico potremmo paragonare quel che si vede al volante della nuova Zafira Tourer a ciò che riesce a fissare una foto scattata con il grandangolo. Così, i boschi della Baviera “chiusi” da una cappa grigia e piovosa scorrono più visibili. Tutto merito di una formidabile superficie vetrata che dal cofano sale fino al tetto (soluzione, e non è l’unica sulla terza generazione della monovolume tedesca, che ha un costo aggiuntivo). Quel che la Zafira aveva interpretato all’origine trova riconferma nella versione che ora aggiunge la parola Tourer: così, lo spazio interno viene nuovamente “esaltato” con una gestione dei 7 posti dalle molte combinazioni.

Inoltre, sparisce il divanetto della seconda fila, ora formata da tre sedili singoli. Esteticamente è tutta nuova, con i gruppi ottici anteriori che richiamano la forma del boomerang e con le fiancate laterali di derivazione stilistica dalla Insignia. Il feeling al posto di guida è facile da trovare anche grazie all’altezza regolabile del volante. Il modello che abbiamo provato era il 2.0 TDCi da 165 cavalli, una potenza assolutamente adeguata alla quale sarebbe meglio associare il cambio automatico a 6 rapporti dotato di doppia frizione per non “dissipare” i 350 Nm di coppia (380 con overboost). Del resto, la forza di una monovolume come la Zafi ra Tourer sta nel cavarsela anche quando a bordo c’è il carico completo dei sette passeggeri, o dei cinque con bagaglio.

Nel corso del nostro test abbiamo guidato con un solo passeggero a bordo, presumendo, sulla base della reattività del 4 cilindri, di disporre di una potenza adeguata in tutte le situazioni. A patto, ovviamente, che non si pretendano delle risposte “dinamiche” che solo una guida sportiva sa offrire. Per fortuna c’è il telaio FlexRide, che in modalità “sport” contribuisce a dare un po’ di feeling.

Ma la guida “smanettona” non sarà mai un affare per questa monovolume che può arrivare fi no a 1.733 chilogrammi di peso a seconda del modello. Ai quali vanno aggiunti i 100 kg previsti dal FlexFix, il sistema per portare fi no a 4 biciclette: inizialmente collaudato per il trasporto di modelli da 20 kg, ora si è tenuto conto di quelle elettriche e pertanto se ne possono trasportare due da 30. Le altre due devono essere tradizionali. Inoltre, il supporto è inclinabile per permettere l’accesso al vano di carico che recupera 40 litri sul modello precedente e che nella configurazione a 2 posti riesce a stivare fino a 1.860 litri. I punti di forza della Zafira Tourer sono in queste cifre, ma anche nel prodotto “premium” per spaziare su un range di clientela variegata.

Per questo, le dotazioni elettroniche sono parecchie, ma prevalentemente in opzione. L’elenco che indichiamo in queste pagine sfiora i 10 mila euro, non poco considerando che si parte appena sotto i 30 mila. La gamma offre un 1.4 ed un 1.6 (entrambi turbo) a benzina con potenze da 120 a 150 cavalli. Le versioni a gasolio sono tutte 2 litri: si parte da 110 cavalli per arrivare fino ai 165 dell’auto che avevamo in prova. Due gli allestimenti: Elective e Cosmo. Il cambio automatico costa 1.500 euro.

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    4/1.956 cc
  • Potenza
    121 kW/165 CV a 4.000 giri
  • Coppia
    380 Nm a 1.750 giri
  • Cambio
    manuale a 6 marce
  • Trazione
    anteriore
  • Velocità max
    206 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    9,8 secondi
  • Consumo misto
    19,2 km/l
  • Emissioni CO2
    137 g/km
  • Dimensioni
    4,65/1,92/1,68 m
  • Bagagliaio
    152/1.792 dm3
  • Bollo
    339,27 euro
IDENTIKIT
Opel Zafira: a spasso ammirando il panorama

L'opinione dei lettori