• pubblicato il 20-07-2011

Renault Scenic: il 1.600 che taglia i consumi

di Andrea Rapelli

Il 1.600 che taglia i consumi

IN BREVE
     
Comfort
Dal motore arriva poco rumore, così come da aria e ruote. Sospensioni votate al comfort.
     
Costi
Il delta di prezzo con il 1.500 dCi da 110 CV è di 1.500 euro. Ottimi i consumi.
     
Piacere di guida
Il comportamento di sterzo e assetto consigliano di non esagerare. Il motore è fluido e pronto anche ai medi regimi.
     
Ambiente
117 gr/CO2 al km sono un buon risultato, raggiunto grazie a tecnologie efficaci.

Nick Heidfeld, pilota di punta Renault in Formula 1, non c’entra nulla con lo sviluppo del nuovissimo 1.600 dCi da 130 CV. Eppure questo propulsore, sostituto del vetusto 1.9 dCi, è pieno zeppo di tecnologie derivate dal know-how appreso nelle competizioni. Tanto per cominciare è un superquadro, come il V8 della Lotus Renault: ciò significa che alesaggio, cioè il diametro dei pistoni, e la corsa sono quasi uguali, così si possono usare valvole di dimensioni più generose. Dal “cuore” delle monoposto gli ingegneri hanno preso anche speciali segmenti raschiaolio e la circolazione trasversale del liquido di raffreddamento (vedere box in alto a destra).

Tuttavia, per i normali clienti di questa monovolume, conta principalmente il consumo. Ebbene, montato su Scenic e X-Mod, questo 1.600 consuma il 20% in meno rispetto al 1.900: 22,2 km/l in media. Un bel risultato. Le strade intorno al centro prove di Mortefontaine, a nord di Parigi, dove abbiamo svolto la nostra prova, diritte come un fuso, hanno messo in evidenza il carattere di questo dCi, accoppiato al cambio manuale (l’automatico EDC a doppia frizione arriverà in seguito). A colpire, prima di tutto, sono la silenziosità e l’assenza di vibrazioni, anche quando si riprende da velocità molto basse. La spinta arriva già dai 1.500 giri, ma è 200 giri più su che si fa davvero corposa.

Se rispetto al 1.900 dCi peggiora un filo la verve agli alti regimi, in confronto al 1.500 da 110 CV (in listino a 1.500 euro meno, con cambio manuale) si sente la maggior coppia (320 Nm) e la fluidità invidiabile, pur senza troppa sensibilità alle piccole pressioni sull’acceleratore. Un semaforo nei pressi di Chantilly e facciamo conoscenza con il sistema stop e start, veloce e puntuale nel riavviare il motore. Per l’occasione, la famiglia Scenic si è rifatta il trucco: oltre alla nuova strumentazione con display TFT e il sistema audio Bose, ci sono nuove sellerie, il sensore di qualità dell’aria e inedite funzioni per il navigatore TomTom. Infine, una considerazione sui prezzi: se la X-Mod Dynamique 1.6 dCi parte da 25.151 euro, la 1.5 dCi da 110 CV con l’EDC 250 euro meno. Fate i vostri conti.

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    4/1.598 cc
  • Potenza
    96 kW/130 CV a 4.000 giri
  • Coppia
    320 Nm a 1.750 giri
  • Cambio
    manuale a 6 marce
  • Trazione
    anteriore
  • Velocità max
    195 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    10,5 secondi
  • Consumo misto
    22,2 km/l
  • Emissioni CO2
    117 g/km
  • Dimensioni
    4,34/1,85/1,64 m
  • Bagagliaio
    208/1.837 dm3
  • Bollo
    247,68 euro
IDENTIKIT
Renault Scenic: il 1.600 che taglia i consumi

L'opinione dei lettori