Volkswagen Golf 7
  • pubblicato il 29-07-2013

Volkswagen Golf GTD: belle performance consumi da utilitaria

di Alessandro Pasi

Belle performance consumi da utilitaria

IN BREVE
     
Comfort
Elevato di base, con un’ottima insonorizzazione e sedili ben sagomati.
     
Costi
Il prezzo è medio-alto, come la classe della vettura. Ottimi i consumi che permettono risparmi importanti in un uso quotidiano.
     
Piacere di guida
Una sportiva facile, neutra e sicura. E che vi permette medie elevate. Le auto cattive sono altre.
     
Ambiente
I 109 g/km di CO2 sono un ottimo risultato.

Ci siamo abituati, ci stiamo abituando, ma qui c’è di più.

A che cosa? Ai turbodiesel con prestazioni estreme, potenti come e forse più dei motori a benzina.

Il “di più”, l’abbiamo sperimentato guidando la nuova versione della Golf GTD che non soltanto ha coppia e potenza da vera sportiva (14 CV in più della precedente, fino al limite dei 4.500 giri), ma un’erogazione così fluida da eliminare quasi del tutto la sensazione di calcio nel di dietro a cui i turbodiesel ci avevano abituati.

L’altro “di più” è il consumo: non siamo mai andati così forte consumando così poco.

Il nuovo propulsore tedesco adotta infatti la fasatura variabile delle valvole e un doppio scarico che migliora il deflusso dei gas.

Risultato: in un tratto misto, con un bel pezzo di autostrada tedesca senza limiti e strade provinciali da 90 km/h, abbiamo consumato 5,1 litri di gasolio per 100 km, un risultato molto vicino al dichiarato.

Con una guida morbida, insomma, i 23 km/l non sono un obiettivo impossibile.

La GTD raggiunge con una certa velocità i 230 km/h (non li abbiamo cronometrati, ci siamo basati sul tachimetro, ma potevamo insistere ancora sul gas) e li tiene senza fatica.

Sul misto, la prima sensazione è di un assetto (per quanto avessimo selezionato la modalità Sport) non così granitico come la sorella GTI, mentre ci è parso sorprendente il nuovo sterzo, progressivo e a rapporto di demoltiplicazione variabile, molto incisivo.

L’ingresso in curva viene poi aiutato dal differenziale elettronico XDS+ che frena la ruota anteriore quando perde aderenza, estremamente utile in caso di asfalto bagnato.

La Golf GTD permette di guidare con sportività, tenere medie eccellenti e in totale sicurezza.

In un ambiente straordinariamente confortevole.

È un modo civile di sviluppare il concetto di sportività, rispettando gli altri e l’ambiente.

Se vi piace un sound più corposo, c’è un optional che amplifica il rumore del motore, rendendolo più cupo: ma viene percepito solo nell’abitacolo, trasmesso attraverso il parabrezza (!), fuori non se ne accorge nessuno.

Per il resto, la GTD è esempio dell’alta qualità costruttiva tedesca: materiali eccellenti, accoppiamenti precisi.

Con la possibilità di equipaggiarla con tutti i sistemi possibili di sicurezza, dal sistema di frenata di emergenza all’assistente elettronico di mantenimento della carreggiata.

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    4/1.968 cc
  • Potenza
    135kW/184 CV a 3500g
  • Coppia
    380 Nm a 1.750 giri
  • Cambio
    manuale a 6 marce
  • Trazione
    anteriore
  • Velocità max
    230 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    7,5 secondi
  • Consumo misto
    23,8/km/l
  • Emissioni CO2
    109 g/km
  • Dimensioni
    4,26/1,79/1,44 m
  • Bagagliaio
    380/1.270 dm3
  • Bollo
    393,45 euro
IDENTIKIT
Volkswagen Golf GTD: belle performance consumi da utilitaria

L'opinione dei lettori