Volvo V6 Plug-in Hybrid Retro
  • pubblicato il 29-07-2011

Volvo V60 Plug-in Hybrid: la via svedese verso le emissioni zero

di Alessandro Marchetti Tricamo

La via svedese verso le emissioni zero

IN BREVE
     
Comfort
In silenzio per 50 km, con in più la comodità e l’alta qualità percepita da “solita” Volvo.
     
Costi
Batterie al litio, potente motore elettrico, grande turbodiesel, elettronica di sistema … c’è di tutto per far lievitare il prezzo di listino.
     
Piacere di guida
Non le manca nulla. Compresa la modalità power da sportiva vera.
     
Ambiente
È la wagon più “verde”: meno di 50 grammi di CO2 per km e 50 km a zero emissioni.

Una station wagon ricaricabile. Niente ibrido tradizionale, Volvo punta diretta alla generazione successiva, ovvero alla tecnologia plug-in con batterie al litio ricaricabili, oltre che in moto, anche da una presa casalinga. I vantaggi sono evidenti: la V60 Plug-in Hybrid può viaggiare con il solo motore elettrico a zero emissioni per circa 50 km (rispetto ai 2 km di una Toyota Prius attuale). Una distanza teorica, calcolata senza aria condizionata accesa e spingendo poco sul pedale dell’acceleratore, ammette lo stesso Karl-Johan Ekman, project leader della V60 ibrida. In ogni caso, grazie al 5 cilindri 2.4 diesel accoppiato all’elettrico, l’autonomia totale è di 1.200 km.

Le emissioni di CO2 sono di 49 grammi per km, il 65% meno di una normale V60 D5, con consumi medi di 1,9 litri per 100 km (tenendo però conto dei primi 50  km in solo elettrico). Le perplessità, semmai, vengono dai 5 cilindri turbodisel, che è sovradimensionato. Con un motore più piccolo si sarebbero raggiunti consumi ed emissioni più bassi. Su strada l’auto dimostra di non avere compromessi. Si parte in automatico in funzione Hybrid e la differenza rispetto alla tradizionale è minima: l’aumento del peso (circa 300 kg) è compensato dall’aiuto dell’elettrico. È sufficiente spingere il pulsante Power per cambiare dna all’auto: i 70 CV dell’elettrico entrano tutti in gioco, ma soprattutto ci sono quei 200 Nm di coppia in più subito a disposizione che regalano uno sprint da sportiva. Con l’aggiunta di una sonorità “racing” invidiabile.

Nessun compromesso anche in termini di sicurezza. In caso di fondo stradale pericoloso, si attivano le 4 ruote motrici, coppia alle ruote anteriori dal motore diesel e sull’asse posteriore dall’elettrico. Per viaggiare nel massimo silenzio e a zero emissioni allo scarico è invece sufficiente schiacciare il pulsante Pure.

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    5 / 2.400 cc
  • Potenza
    210 kW/285 CV
  • Coppia
    640 Nm
  • Cambio
    automatico a 6 rapporti
  • Trazione
    ant., integrale a comando
  • Velocità max
    nd
  • Acc. 0-100 km/h
    6,9 secondi
  • Consumo misto
    22,7 km/l
  • Emissioni CO2
    49 g/km
  • Dimensioni
    4,63/1,87/1,49 m
  • Bagagliaio
    nd
  • Bollo
    683,70 euro
IDENTIKIT
Volvo V60 Plug-in Hybrid: la via svedese verso le emissioni zero

L'opinione dei lettori