Audi R8
  • pubblicato il 02-01-2013

Audi R8: docile su strada facile in pista

di Renato Dainotto

Docile su strada facile in pista

IN BREVE
     
Comfort
Le sospensioni attive sono progettate per dare il massimo in curva, quando si spinge al limite, ma non sono troppo dure e rigide.
     
Costi
Il prezzo è per pochi fortunati.
     
Piacere di guida
Un’auto facile nei percorsi quotidiani casa-ufficio che diventa una vera arma quando il ritmo sale come in pista.
     
Ambiente
Rispetto alle prestazioni e alla cilindrata non ha un impatto negativo.

Quando sul rettilineo di Misano il tachimetro della Audi R8 sfiora i 240 km/h non ci sono dubbi che quella lettera R siginifica Racing.

Perché questa sportiva tedesca è l’auto più vicina a una vettura da gara della gamma Audi.

Il top, per prezzo, prestazioni ed emozioni.

Una R8 fresca di aggiornamenti: la linea, pur conservando la forma e le proporzioni del modello precedente, sfoggia nuovi gruppi ottici anteriori “full led”.

Innovazione non da poco, che offre più penetrazione del buio, una durata superiore e - soprattutto - un “colore” visibile dall’occhio umano molto simile a quello della luce del sole.

Quindi meno alterazioni visive quando si viaggia in condizioni climatiche difficili, come di notte con la pioggia battente.

Ma nei gruppi ottici c’è un’altra grande novità: le frecce posteriori hanno per la prima volta l’accensione progressiva (oltre a lampeggiare, la luce gialla corre lungo la fila di led che funge da indicatore di svolta: davvero scenografico).

Poi sono stati modificati lo splitter anteriore e lo spoiler della coda (sulla V10 Plus sono in carbonio) e la bombatura del parafango posteriore. Chicca finale: ci sono nuove tinte opache per la carrozzeria.

Motori e prestazioni

La gamma della Audi R8 si articola su tre livelli di potenza.

Alla base c’è la 4.2 V8 FSI con 430 CV capace di passare da 0 a 100 km/h in 4,3 secondi e di spingersi fino a 300 km/h. Poi c’è la 5.2 V10 FSI da 525 CV (0-100 km/h in 3,9 secondi e 316 km/h di velocità massima).

Ma la più interessante è la 5.2 V10 FSI Plus da 550 CV: una vera belva che divora l’asfalto con accelerazioni che fanno sprofondare il corpo nel sedile e un allungo infinto che rende l’orizzonte meno lontano...

Ovviamente, come le sorelle minori, è dotata di trazione integrale quattro per gestire tutta la coppia erogata dal motore (540 Nm) con una ripartizione che predilige l’asse posteriore (57% del totale), così da avere un comportamento sovrasterzante quando serve, come in uscita di curva per neutralizzare il sottosterzo.

Guida

Noi abbiamo provato la versione con cambio a doppia frizione S-Tronic, trasmissione che non ha niente a che vedere con quella montata sulla vecchia R8: qui le marce entrano rapidissime e la logica permette di saltare i rapporti (sette) quando il pilota scala rapidamente.

In pista, questa vettura è un vero bisturi da chirurgo plastico, con cui disegnare traiettorie sicure senza rischiare sbavature.

Il motore spinge in basso, in alto, insomma sempre: tra una curva e l’altra, con tutta questa potenza, la Audi R8 raggiunge velocità sbalorditive e con altrettanta disinvoltura rallenta.

Merito di un assetto attivo con ammortizzatori magnetici che compensano ogni movimento del corpo vettura.

L’ESP lavora alla perfezione, consente al pilota di divertirsi, ma non toglie mai la mano dalla spalla: niente brutte figure o, peggio, conti vertiginosi dal carrozziere.

In uscita di curva ci si può pure esibire in un accenno di scodata che viene in pochi attimi neutralizzata dal trasferimento della coppia all’avantreno, con un effetto autostabilizzante.

Insomma, l’auto è bella da guidare, gratificante e sensuale: un vero oggetto simbolo da ostentare con orgoglio.

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    10 a V/5.204 cc
  • Potenza
    404 kW (550 CV) a 8.000 giri
  • Coppia
    540 Nm a 6.500 giri
  • Cambio
    robotizzato a 7 marce
  • Trazione
    integrale
  • Velocità max
    317 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    3,5 secondi
  • Consumo misto
    7,75 km/l
  • Emissioni CO2
    299 g/km
  • Dimensioni
    4,44/1,92/1,25 m
  • Bagagliaio
    100 dm3
  • Bollo
    5.085 euro
IDENTIKIT
Audi R8: docile su strada facile in pista

L'opinione dei lettori