Primo contatto

Dacia Sandero 2017: prime impressioni di guida, ecco com’è cambiata

La piccola franco rumena si aggiorna esteticamente, cresce in qualità e contenuti e adotta un nuovo benzina tre cilindri

di Junio Gulinelli -
Comfort
La piccola franco rumena è decisamente vocata al comfort. Il passo di 2,6 metri offre lo spazio giusto per 4 persone. Il portabagagli non è tra i più grandi della categoria.
Costi
Il prezzo è e rimarrà il punto forte della Dacia Sandero che, nonostante l'aggiornamento, mantiene invariato il suo valore.
Piacere di guida
Le sospensioni sono tarate apposta per prediligere il comfort, un po' artificiale il feeling con lo sterzo.
Ambiente
Il piccolo SCe tricilindrico va molto bene, la sua vivacità non lo rende, però, un leader in tema di consumi, anche se comunque contenuti.

Per capire quanto la Sandero conti nei numeri del brand Dacia basti pensare che, insieme alla Duster, rappresentano oltre l’80% dei volumi di vendite totali del marchio (42% il SUV, 41% la segmento B). Ecco perché nel rinnovamento dell’intera gamma, il restyling della Sandero assume un ruolo chiave. Squadra che vince non si cambia e per questo non si può parlare di vero cambiamento ma di un upgrade che aggiorna il look, arricchisce i contenuti e propone una nuova interessante meccanica per la piccola franco rumena. Il tutto conservando l’irrinunciabile pilastro commerciale su cui, d’altronde, si basano tutti i prodotti Dacia: il prezzo più accessibile del mercato.

Un restyling non radicale

Fuori, la Dacia Sandero rimane molto simile alla versione in vendita fino ad ora. Di fatto si basa sulla stessa piattaforma di prima (quella del 2009, evoluta, che deriva dalla Clio II per intenderci) e le misure si mantengono inalterate: 4.069 mm di lunghezza, 1.733 di larghezza e 1.519 di altezza.

Le novità stilistiche del restyling – decisamente discreto – si possono apprezzare soprattutto nei gruppi ottici che ora incorporano luci diurne a LED a forma rettangolare, davanti, e quadrate dietro. Queste nuove forme geometriche ben si raccordano con la calandra frontale, ridisegnata dai designer in modo da “rafforzare l’immagine di robustezza e affidabilità della marca”. Anche i paraurti sono stati leggermente ritoccati e l’anteriore ora integra in forma più soddisfacente le luci fendinebbia.

Allo sguardo più arguto, poi, non passerà inosservato il secondo montante nero. Tra le varie opzioni cromatiche per la carrozzeria della nuova Sandero 2017 si aggiungerà un’inedita colorazione in tinta marrone, mentre per il reparto ruote saranno disponibili nuovi cerchi tra cui la gamma Flexwheel (esclusivi per la Stepway), all’apparenza in lega ma di fatto in acciaio con rifiniture in plastica. Una soluzione semplice, di buon gusto alla vista, ed economica, come vuole la filosofia progettuale low cost della Casa rumena.

Nuova motorizzazione SCe da 75 CV

La gamma meccanica della nuova Dacia Sandero 2017 rimane praticamente intatta e si aggiunge alle proposte un tricilindrico aspirato da un litro di cilindrata, 75 CV e 97 Nm di coppia (costruito a Bursa, in Turchia). È la motorizzazione che abbiamo provato nel test drive e che a conti fatti sorprende visto che, nonostante la sua scarsa potenza, si comporta bene sia ai bassi regimi che ai medi e lascia un buon margine di accelerazione fino ai 6.000 giri. Effettivamente sembra un’opzione raccomandabile sia per l’uso urbano, quello che meglio le si addice, che per piccole scappate fuori porta. Si abbina ad un cambio manuale a 5 marce dal buon tatto, con innesti corretti e una quinta marcia più lunga per contenere i consumi. Secondo la Casa i valori medi si attestano sui 5,2l/100 km con emissioni di CO2 di 117 g/km.

Il resto della gamma motori prevede altre tre proposte meccaniche. La prima è il benzina sovralimentato TCe da 90 CV, disponibile anche nella versione bifuel a GPL (che ormai in tutta la gamma Dacia vale potenzialmente il 35-40% delle vendite e che costa 500 euro in più rispetto al benzina) e che può essere abbinato al cambio manuale a cinque marce o al falso automatico, robotizzato, Easy-R. Sul fronte diesel la scelta può invece ricadere sul collaudato 1.5 dCi, declinato nelle due versioni da 75 o 90 CV (anche quest’ultimo abbinabile alla trasmissione Easy-R).

Il comportamento dinamico

Il comportamento dinamico della Dacia Sandero 2017 rimane quello di sempre, di fatto nessuna modifica è stata fatta a livello di chassis. Rimane quindi più impostata sul comfort che sul piacere di guida. Le sospensioni mantengono la loro taratura dolce e filtrano bene le irregolarità dell’asfalto. Lo sterzo restituisce un feeling piuttosto artificiale, potrebbe essere più preciso, ma in fin dei conti lo si percepisce solo affrontando le curve a un certo ritmo. Ma la sua vocazione è decisamente un’altra.

Abitacolo

Viste le dimensioni invariate, ed un passo di 2,6 metri, l’abitacolo della nuova Sandero continua ad offrire la stessa buona abitabilità di prima. Va apprezzato lo sforzo fatto per migliorare la qualità percepita con una maggiore attenzione ai particolari. Il nuovo volante soft feel a quattro razze è la novità che risalta di più e ora integra il clacson nel cuscino centrale, prima affidato invece ad una leva. Nuovi rivestimenti, rifiniture più curate che imitano la fibra di carbonio, l’aggiunta di qualche vano portaoggetti e la grafica della strumentazione rivista completano il rinnovamento degli interni. Il portabagagli mantiene la sua capacità di carico di 320 litri, non tra i più grandi della categoria. Inoltre un altro salto di qualità la Sandero 2017 lo fa nel campo dell’equipaggiamento che diventa un po’ meno essenziale: ora ci saranno anche l’Hilll Start System sulla versione base, la retrocamera posteriore sulla Laureate e i radar posteriori sulla Stepway.

I prezzi della nuova Sandero 2017, invariati rispetto alla vecchia versione, rimangono i più competitivi del segmento. Le stesse novità riguarderanno anche la gamma Logan mentre per la Duster arriverà in listino (in Primavera del prossimo anno) il cambio automatico, a doppia frizione EDC.

I Prezzi della Nuova Sandero 2017

7.450 Euro Sandero 1.0 SCe 75cv Euro6


SANDERO AMBIANCE

8.350,00 Euro Dacia SanderoAmbiance 1.0 SCe 75cv Euro6


9.350,00 Euro Dacia SanderoAmbiance 0.9 TCe 90cv S&S Euro6


9.850,00 Euro Dacia SanderoAmbiance 0.9 TCe 90cv TurboGPL S&S Euro6


9.850,00 Euro Dacia SanderoAmbiance 1.5 dCi 75cv S&S Euro6


SANDERO LAUREATE

9.650,00 Euro Dacia Sandero

Laureate 1.0 SCe 75cv Euro6


10.650,00 Euro Dacia Sandero

Laureate 0.9 TCe 90cv S&S Euro6


11.150,00 Euro Dacia SanderoLaureate 0.9 TCe 90cv TurboGPL S&S Euro6


11.150,00 Euro Dacia Sandero

Laureate 1.5 dCi 75cv S&S Euro6


11.150,00 Euro Dacia Sandero

Laureate 0.9 TCe 90cv S&S Cambio EASY R Euro6


SANDERO STEPWAY

11.950,00 Euro Dacia SanderoStepway 0.9 TCe 90cv S&S Euro6


12.450,00 Euro Dacia SanderoStepway 0.9 TCe 90cv TurboGPL S&S Euro6


12.950,00 Euro Dacia Sandero

Stepway 1.5 dCi 90cv S&S Euro6


12.450,00 Euro Dacia Sandero

Stepway 0.9 TCe 90cv S&S Cambio EASY R Euro6


13.450,00 Euro Dacia SanderoStepway 1.5 dCi 90cv S&S Cambio EASY R Euro6


Dacia Sandero 2017: prime impressioni di guida, ecco com'è cambiata

Scheda Tecnica
AlimentazioneBenzina
MeccanicaTre Cilindri 1.0 SCe / Manuale 5 marce
Potenza75 CV
Coppia 97 Nm
Consumi Dichiarati5,2l/100 km
Consumi Rilevati6,0 l/100 km
Lunghezza4.069 mm
Altezza1.519 mm
Larghezza1.733 mm
Distanza tra gli assi2,6 metri