• pubblicato il 13-11-2014

Fiat 500X: il crossover con l'X-Factor

La crossover compatta di FIAT fa finalmente il suo esordio: ci siamo saliti sopra per scoprire come va

IN BREVE
     
Comfort
Un B-Suv spazioso, dal facile accesso e con ammortizzatori efficaci. Buona anche l’insonorizzazione: rumorosità contenuta e fruscii limitati
     
Costi
Non vuole essere un’auto low cost: le finiture sono da premium e i motori sono i più recenti e moderni MultiJet e T-Jet
     
Piacere di guida
Si guida meglio di tanti crossover, per il suo baricentro non troppo alto e per la taratura delle sospensioni ben calibrata tra comfort e piacere di guida
     
Ambiente
Secondo il costruttore, le versioni turbodiesel sono parche con consumi ed emissioni nella media. Il più virtuoso? Il 1.6 Multijet da 120 CV 2WD. Ottimo il Cx di 0,34

Che FIAT punti tantissimo sulla nuova 500X è chiaro.

Dopo il successo di 500 e 500L, diventate rispettivamente la citycar più venduta dopo la Panda e la monovolume sul primo gradino del podio in Italia, è arrivato il momento di proporsi in uno dei segmenti più interessanti del momento, ovvero quello (più redditizio) dei crossover compatti, che occupa oggi il 20% del mercato dell’auto.

Funzionalità

La Fiat 500X è un'auto che può essere sfruttata a 360°

Va bene in città, perché con i suoi 4,25 metri di lunghezza ha le dimensioni giuste per parcheggiare senza troppe noie, va bene anche alla mamma che deve portare i bambini a scuola, e non va affatto male come prima auto per una famiglia di quattro persone, perché i posti dietro della nuova crossover FIAT sono confortevoli anche per due adulti, sia per quanto riguarda lo spazio per le gambe sia in altezza, e il bagagliaio è onesto.

È un'auto che va bene in autostrada, silenziosa e con motori adeguati a tutte le situazioni, e non disdegna essere strapazzata un po’ nel misto, cosa non del tutto scontata per un crossover che deriva da una vera fuoristrada come la Renegade, e qui le lodi vanno agli ingegneri che hanno sviluppato e affinato il sistema di sospensioni per la 500X.

C’è poi la Fiat 500X a trazione integrale, perfetta per passeggiare nei vigneti della campagna piemontese e nelle località montane dove le strade sono spesso innevate, che nelle versioni Cross e Cross Plus è in grado di affrontare percorsi in off-road molto meglio di quanto sappiano fare altri SUV della concorrenza grazie ad angoli d’attacco e di uscita più ampi (rispettivamente 21,3° e 30,3°) e al sistema Traction che rende più reattiva la trasmissione della coppia all’asse posteriore.

E la crossover torinese ce lo ha dimostrato nell’impegnativo percorso off-road del Balocco, con rampe ripide superate senza alcuna difficoltà e guadi provocati da un tempo atmosferico che più avverso non poteva essere.

Comfort

Alla versatilità, vera e propria arma della nuova Fiat 500X insieme al suo design, si aggiunge un comfort che non ti aspetteresti in un segmento B.

Ed effettivamente ci avviciniamo molto a un segmento superiore per numerosi motivi, a partire dalle sue dimensioni.

La 500X che abbiamo provato noi con interni in pelle Tabacco e sedili regolabili elettricamente, insieme alla silenziosità di marcia, infonde una bella sensazione di qualità.

Gli ammortizzatori smorzano molto bene le irregolarità sulla versione urbana, mentre in quella destinata al tempo libero, più adatta all’off-road, si sente che la taratura è più rigida.

L’altezza, poi, è quella giusta per accomodarsi sui sedili senza dover abbassarsi o “arrampicarsi”.

Bene anche in autostrada, dove si viaggia in souplesse ma si nota un certo rumore di rotolamento degli pneumatici, ma bisogna comunque dire che l’asfalto bagnato, da questo punto di vista, non aiuta.

Piacere di guida

Il lavoro importante sul nuovo modello FIAT è stato quello di differenziarla dalla Jeep Renegade dalla quale deriva per conferire un carattere più adatto ad un crossover come la 500X.

Non sportivo, ci mancherebbe, ma con un handling che si avvicina molto a quello di una berlina compatta piuttosto che a quello di un Suv compatto.

L’abbiamo provata nelle colline torinesi in un giorno di pioggia, quindi senza esplorarne i limiti, ma abbiamo potuto notare che il rollio è limitato, lo sterzo risponde bene e, pur non essendo particolarmente scattante nella versione 1.6 Multijet 120 CV a trazione anteriore, ha un funzionamento regolare che ti permette di usare poco il cambio.

In prestazioni pure la Fiat 500X equipaggiata con questo motore, che probabilmente sarà il più scelto dai clienti, raggiunge i 186 km/h di velocità massima e accelera da 0-100 km7h in 10,5 secondi.

Economia

Le caratteristiche della Fiat 500X la posizionano molto vicino ai segmenti premium, ma non per quanto riguarda il prezzo di vendita, a metà strada tra il segmento premium e quello generalista. 

Al momento mancano i prezzi relativi ad ogni versione, ma sappiamo che si parte dai 17.500 euro per la Fiat 500X 1.6 E-torQ 110 CV fino a un massimo di 30.650 euro per la 500X 2.0 Multijet 140 CV 4WD.

Fino al Porte Aperte di febbraio è in vendita la 500X Web Edition, edizione speciale basata sulla versione a benzina 1.6 E-torQ, proposta a 17.250 euro con un ricco allestimento di serie che include climatizzatore manuale, cruise control, volante rivestito in pelle, sistema Uconnect con display da 5”, selettore di guida Mood Selector e cerchi in lega da 17”.

SCHEDA TECNICA
  • Lunghezza
    427 cm
  • Larghezza
    180 cm
  • Altezza
    162 cm
  • Motore
    Diesel Euro 6
  • Cilindrata/disposizione
    1598/4 cilindri in linea
  • Potenza massima
    88 kW (120 CV) a 3.750 giri
  • Coppia massima
    320 Nm a 1.750
  • Cambio
    Manuale a 6 rapporti
  • Trazione
    Anteriore
  • Velocità massima
    186 km/h
  • Accelerazione 0-100 Km/h
    10,5 secondi
  • Consumo misto
    4,1 l/100 km
  • Autonomia
    1.170 Km
  • Emissioni CO2
    109 g/km
  • Capacità bagagliaio
    320 litri
  • Capacità serbatoio
    48 litri
IDENTIKIT
Fiat 500X: il crossover con l'X-Factor

L'opinione dei lettori