• pubblicato il 04-04-2013

Honda Civic: un turbodiesel su misura per l’Europa

di Adriano Tosi

Un turbodiesel su misura per l’Europa

IN BREVE
     
Comfort
Motore silenzioso e abitacolo spazioso. Assetto non morbidissimo.
     
Costi
Il prezzo è vicino a quello delle rivali. Rispetto alle europee, però, la dotazione di serie è più ricca.
     
Piacere di guida
Non impressiona per le prestazioni, ma nel misto è molto appagante, precisa e sempre sicura.
     
Ambiente
94 g/km di CO2 parlano da soli. Grazie agli standard Earth Dreams i risultati sono molto buoni.

Finalmente anche la Civic ha un diesel perfetto per i mercati europei, dove i 1.600 a gasolio rappresentano il 50% delle vendite nel segmento C.

Da quest’anno, accanto al 2.2 i-DTEC da 150 CV c’è dunque un nuovo 4 cilindri 1.6 da 120 CV e 300 Nm di coppia, che si accontenta - secondo la Honda - di un litro di gasolio ogni 27 km, emettendo 94 g/km di CO2.

Nuovo motore, più attento all'ambiente

Il 1.6 i-DTEC della Honda Civic è inoltre il primo motore Earth Dreams, ovvero rispettoso dei nuovi standard ambientali Honda, ed è costruito a Swindon, in Gran Bretagna, in esclusiva per l’Europa. Rispetto al 2.2, il peso del gruppo motore-cambio cala di 54 kg, a vantaggio dell’efficienza e del piacere di guida.

Un tema, quest’ultimo, che abbiamo potuto approfondire sulle strade del Rally du Var, in Provenza.

Persino in uscita dai tornanti in salita, con l’ago del contagiri prossimo al minimo, la coppia si sente e l’erogazione è fluida.

Una progressione che tocca l’apice a 3.600 giri, soglia oltre la quale è inutile spingersi, visto che il brio cala vistosamente.

Guidabilità

Al di là delle prestazioni, motore e cambio - anche questo nuovo e meno pesante, oltre che caratterizzato da una leva dalla corsa breve e da inserimenti secchi e precisi - sono supportati da un’azzeccata messa a punto del telaio.

Lo sterzo della compatta Honda è preciso e fra i più diretti della categoria, anche se un po’ leggero, mentre la tenuta di strada consente di tenere la scia di qualche sportiva più quotata.

Per il resto, le caratteristiche della Civic sono le solite: i finestrini piccoli impongono qualche attenzione in più nelle curve strette e le manovre in retromarcia non sono delle più facili a causa del lunotto diviso in due.

Fortunatamente, però, la telecamera posteriore è di serie.

Design e comfort a bordo

Tra i punti di forza c’è senza dubbio lo sfruttamento dello spazio: lunga 4,25 m, larga 1,76 e alta 1,46, la Honda Civic si conferma come una delle più compatte del segmento, ma anche una delle più spaziose all’interno.

Il bagagliaio della Civic spazia tra 477 e 1.378 litri di capacità e il sedile posteriore non solo si abbatte, ma “annega” nel pavimento, liberando uno spazio sorprendente.

La Civic 1.6 i-DTEC è disponibile in versione Comfort, venduta a 21.750 euro, Sport a 22.900, Lifestyle a 24.900 e Lifestyle Navi a 27.100.

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    4/1.597 cc
  • Potenza
    88kW/120CV a 3.500 giri
  • Coppia
    300 Nm a 2.000 giri
  • Cambio
    manuale a 6 marce
  • Trazione
    anteriore
  • Velocità max
    207 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    10,5 secondi
  • Consumo misto
    27 km/l
  • Emissioni CO2
    94 g/km
  • Dimensioni
    4,30/1,77/1,47 m
  • Bagagliaio
    477/1.210 dm3
  • Bollo
    227,04 euro
IDENTIKIT
Honda Civic: un turbodiesel su misura per l’Europa

L'opinione dei lettori