• pubblicato il 13-07-2016

Kia Niro: le prime impressioni di guida

di Junio Gulinelli

Al volante della nuova crossover ibrida coreana

IN BREVE
Compatta fuori, molto spaziosa dentro, alimentata da un powertrain ibrido che promette consumi inferiori ai 4l/100km, dotata di una piattaforma tutta nuova che supera le aspettative per il suo equilibrio: la nuova Kia Niro arriverà sul mercato a settembre proponendosi nel segmento delle Crossover compatte ma ridefinendo la categoria con le sue caratteristiche inedite. Con la sua razionalità e funzionalità si rivolgerà principalmente alle famiglie. 

Kia Niro non è un'auto che punta a conquistare con la passione, lo fa con la razionalità. La nuova crossover ibrida coreana è un'auto prima di tutto intelligente, funzionale e family oriented, che si propone con caratteristiche uniche nel suo segmento. Abitabilità ed efficienza sono le sue doti principali, stupisce per i suoi generosi spazi interni ma anche per la sua impostazione tecnica che, grazie ad una nuova piattaforma, le da un eccellente equilibrio. Senza contare le soluzioni meccaniche che non tutte le sue concorrenti possono vantare, come ad esempio il cambio automatico a doppia frizione. Niro arriverà in Italia a settembre possibilmente con un allestimento unico, di cui ancora non sono stati rivelati i prezzi, e con due uniche varianti: i cerchi da 16 o 18 pollici.

Fuori compatta, dentro molto spaziosa

Esteticamente la nuova Kia Niro è più sobria rispetto alla Sportage, sorprende soprattutto per la sua altezza ridotta che, con 154 cm, si avvicina più a una familiare compatta che ad una SUV e la stessa sensazione la si ha alla guida con una seduta non proprio rialzata.

A fronte di dimensioni esteriori compatte che la posizionano subito sotto alla Sportage – misura 4,35 metri in lunghezza e 1,81 metri in larghezza -, Kia Niro vanta un'abitabilità interna da leader del segmento.

Grazie alla nuova piattaforma che offre un passo lungo di 2.700 mm, gli spazi per le gambe e per la testa dei passeggeri posteriori sfiorano le misure da categoria superiore con un portabagagli grande, da 427 litri, ma non immenso e schienali abbattibili in maniera asimmetrica (60/40).

Qualità percepita alta, grazie anche ad un ricco bagaglio tecnologico

Gli standard qualitativi dell'abitacolo della nuova Niro sono all'altezza del livello a cui ci ha abituati Kia, a sola eccezione di alcune plastiche un po' più semplici nel tunnel centrale e sui pannelli delle portiere. Tra il suo equipaggiamento Niro potrà disporre, però, di elementi poco comuni nel suo segmento, come i sedili riscaldabili, quelli anteriori ventilati e il sedile del guidatore a regolazione elettrica con 8 posizioni da registrare in memoria. Per la prima volta per Kia, poi, verranno offerti due sistemi di connettività per lo smartphone: Android Auto e Apple Car Play.

Molto completo anche il pacchetto sicurezza che potrà contare su sistemi avanzati come il riconoscimento dei pedoni e la frenata automatica d'emergenza (fino a 60 km/h) basati su un sistema di telecamere e radar, il cruise control adattivo, il sistema di rilevamento di cambio involontario della corsia, la telecamera posteriore e il sistema di avviso dell'angolo cieco.

La meccanica ibrida della nuova Kia Niro

Kia Niro è spinta dal 1.6 GDi della famiglia Kappa, presentato a fine 2015 e destinato ai modelli ibridi del gruppo Hyundai-Kia. Si caratterizza per il funzionamento a ciclo Atkinson – più efficiente, quindi, rispetto al precedente Otto – e per la valvola di ricircolazione dei gas di scarico EGR. Questa unità eroga 105 CV e 143 Nm di coppia ed è abbinata ad un propulsore elettrico da 32 Kw (45CV) alimentato da una batteria ai polimeri di litio posizionata sotto al sedile dei passeggeri posteriori, dal peso di 33 kg e dalla potenza di 1,56 kWh. Complessivamente il powertrain ibrido di Kia Niro dispone di 143 CV e di una coppia massima di 256 Nm trasmessi all'asse anteriore attraverso la trasmissione automatica a doppia frizione e sei rapporti.

Consumi da 'best in class'

Oltre alla modalità di guida “Efficient”, spostando la leva del cambio sulla sinistra, in posizione manuale, Kia Niro si mostra leggermente più dinamica grazie all'intervento su alcuni parametri come la sensibilità dell'acceleratore, lo sterzo e gli innesti della trasmissione. Il consumo dichiarato di Niro è di 3,8l/100 km con emissioni di CO2 di 88g/km, valori che si alzano in combinazione con i cerchi da 18 pollici (4,4l/100km e 101 g/km). Effettivamente nella nostra prova abbiamo rilevato, in condizioni di guida non esigenti, un valore anche superiore ai 20 km con un litro.

Di serie la nuova Kia Niro non sarà predisposta al traino ma con un pacchetto speciale in optional potrà rimorchiare fino a 1.300 kg, grazie anche ad un sistema di refrigerazione dei freni migliorato. Per il prossimo anno, inoltre, è previsto anche l'arrivo della versione plug-in che potrà contare su un'autonomia in modalità elettrica di circa 50 km.

Come va la nuova Kia Niro

Alla guida della nuova Kia Niro si ha una sensazione di grande controllo. La nuova piattaforma si dimostra molto equilibrata e in curva stupisce per la quasi totale assenza di rollio. Le sospensioni, MacPherson all'anteriore e multilink al posteriore, almeno nella versione che abbiamo provato con cerchi da 18 pollici, risultano perfino troppo rigide per una 'crossover'; le danno dinamicità ma la penalizzano leggermente nella capacità di assorbimento delle asperità più pronunciate dell'asfalto. Il comfort di guida è inoltre favorito da un'ottima insonorizzazione dell'abitacolo che assorbe veramente molto bene i rumori del motore e dei fruscii alle alte velocità. Lo sterzo, anche se molto preciso e abbastanza comunicativo, ha una taratura comunque più orientata al comfort, ma in fin dei conti si adatta molto bene a questo tipo di guida. In generale le prime impressioni alla guida di questa nuova piattaforma superano le aspettative. Volendo trovare una dissonanza alla guida della Niro si potrebbe dire che un po' più di motore non guasterebbe, ma d'altronde è un'auto che mette come priorità l'efficienza con consumi ed emissioni da best in class. 

 
SCHEDA TECNICA
  • Prezzo
    Da definire
  • Motore
    4 cilindri benzina 1.6. 105 CV (5.700 giri), 147 Nm (4.000 giri)
  • Motore elettrico
    45 CV (1.798-2.500 giri); 170 Nm (1.000-2.400 giri)
  • Benzina+Elettrico
    141 CV a 5.700 giri; 265 Nm tra i 1.000 e i 2.400 giri
  • Cambio
    Trasmissione automatica a doppia frizione e sei rapporti
  • Trazione
    Anteriore
  • Prestazioni
    0-100 km/h: 11,5 secondi - Vel. Max. 162 km/h
  • Consumi
    3,8l/100 km (cerchi da 16"); 4,4l/100 km (cerchi da 18")
  • Peso
    1.425 kg.
IDENTIKIT

TAG

Kia Niro: le prime impressioni di guida

L'opinione dei lettori